17 agosto 2009 / 13:52 / 8 anni fa

Usa, hotel di lusso offre "pacchetto sopravvivenza" a 19 dollari

Di Laura Isensee

<p>Un cliente all'interno di una delle stanze "economiche" del Rancho Bernardo Inn, in California. REUTERS/Fred Greaves</p>

SAN DIEGO (Reuters) - Per la loro unica escursione familiare, i Billington hanno scelto un sofisticato luogo di villeggiatura di San Diego, provvisto di tutti i confort consueti in una vacanza di lusso, costumi da bagno, giochi di tavolo e golf club inclusi.

Ma i Billington hanno dovuto comprare anche delle torce elettriche, dei sacchi a pelo e un materasso gonfiabile, perché la stanza che hanno prenotato per soli 19 dollari prevede una tenda dove normalmente dovrebbe esserci il letto. Anche la carta igienica non rientrava tra i servizi previsti.

Mentre molti degli hotel di lusso del sud della California stanno combattendo la crisi offrendo servizi extra, il Rancho Bernardo Inn sta si sta comportando in maniera sostanzialmente opposta -- pochi fronzoli e servizi a mala pena basilari.

Chiamato “Survivor Package”, questo pacchetto particolare consente ai proprietari dell‘hotel di limare la cifra abituale per notte -- pari a circa 219 dollari -- proprio togliendo uno ad uno i vari servizi a cui i clienti hanno diritto.

La versione più modesta costa 19 dollari a notte, ma non prevede il letto, la carta igienica, gli asciugamani, l‘aria condizionata, il mini bar, e comprende nel prezzo solo una lampadina di sicurezza in bagno. La versione di livello appena superiore, invece, prevede il letto -- benché sprovvisto di lenzuola -- e costa 39 dollari a notte. Se, invece, si volessero anche asciugamani e carta igienica, allora il prezzo salirebbe a 59 dollari.

Maureen Carew, vice direttore dell‘albergo a quattro stelle, ha definito questa promozione “un‘intelligente operazione di marketing in un momento di crisi”.

VACANZE PARSIMONIOSE

Herman Billington, personal trainer di 39 anni, ha detto che questa in California rappresenta l‘unica vacanza che lui, sua moglie e i loro due figli, di 9 e 10 anni, hanno in programma per quest‘anno, dal momento che l‘intenzione è di “risparmiare.”

“I ragazzi lo prenderanno come un campeggio e io potrò andare alle terme”; ha detto la 37enne Erica Billington.

Gli hotel di lusso hanno subito in particolar modo gli effetti della recessione, dal momento che i vacanzieri hanno rinunciato alle spese eccessive e hanno progettato viaggi e soggiorni più economici.

Nell‘industria alberghiera, il tasso di occupazione è calato del 10%, secondo le stime fornite da Carew. La crisi ha influito sui prezzi delle stanze, con alcuni grandi alberghi costretti a includere nel prezzo la colazione, una partita di golf o una notte extra gratis.

Le previsioni per il resto del 2009 sono tetre, stando a quanto riferisce la Smith Travel Research, che prevede un calo nelle entrate degli alberghi, in base alle stanze disponibili, di circa il 17% e anche un crollo della domanda del 5,5% entro la fine dell‘anno.

Carew, intanto, ha riferito che questo tipo di promozione ha garantito all‘hotel più di 420 prenotazioni, comprese 240 prenotazioni per la tariffa da 19 dollari e 116 per quella da 39 dollari.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below