18 marzo 2009 / 10:57 / 9 anni fa

Arte, Wide World di Andy Warhol sbarca a Parigi

PARIGI (Reuters) - Andy Warhol sbarca a Parigi in una grossa mostra dei suoi famosi ritratti, da cui mancherà però quello di Yves Saint Laurent dopo una diatriba sul fatto che lo stilista fosse un artista o un semplice designer.

<p>La mostra "Le grand Monde d'Andy Warhol" al Grand Palais a Parigi. REUTERS/Benoit Tessier</p>

“Warhol’s Wide World”, che apre oggi, presenta circa 140 dei circa mille ritratti di attori, star e personalità del jet set disegnate dal “Pope of Pop” dagli anni 60 al 1987, anno della sua morte.

Basati su foto esistenti o creati con una particolare Polaroid, i quadri a tinte forti fatti Warhol di Marilyn Monroe, Jacqueline Kennedy o Saint Laurent sono diventati icone del culto moderno delle celebrità.

Insieme alla sua famosa lattina di zuppa Campbell, sono tra le immagini più conosciute dell‘arte moderna e ci si aspetta che la mostra sia una delle più grandi dell‘anno.

Warhol una volta raccontò che gli sarebbe piaciuto riunire tutti i suoi ritratti in un grosso dipinto dal titolo “Ritratto della società” e il curatore della mostra Alain Cueff si è detto dispiaciuto per non averlo potuto fare.

“Sarebbe stato meraviglioso ricreare il sogno di Warhol, ma avere 1.000 ritratti di persone era quasi impossibile, temo”.

Ma anche così, il Grand Palais di Parigi è stato riempito di alcuni dei volti più noti, dalla Monroe a Mick Jagger, Man Ray o Giorgio Armani.

La mostra include anche molti ritratti commissionati per 25.000 dollari da ricchi che, come recita il catalogo, speravano di “brillare dell‘aura del genio di Warhol”.

Il ritratto del 1974 di Saint Laurent, che avrebbe dovuto essere in mostra nella sezione “Glamour” vicino ad Armani e altri stilisti come Sonia Rykiel, doveva essere uno dei pezzi centrali della mostra.

Ma all‘ultimo minuto è stato ritirato dal partner dello stilista Pierre Berge.

“Mostrare il ritratto di Yves Saint Laurent con personalità del mondo della moda -- anche se alcuni di talento -- è impensabile”, ha scritto Berge in una lettera a Le Monde la scorsa settimana.

“Mettere Saint Laurent nella sezione ‘glamour’ sarebbe mostrare poco rispetto per la sua opera”, ha scritto.

La diatriba ha aggiunto un po’ di pepe alla mostra, che ci si aspetta attirerà una vasta folla a partire da oggi fino al 13 luglio.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below