11 febbraio 2009 / 15:30 / 9 anni fa

Ciclismo, Coni contesta l'accusa di doping a spagnolo Valverde

ROMA (Reuters) - L‘Ufficio di Procura Antidoping del Coni ha convocato il ciclista spagnolo Alejandro Valverde Belmonte per contestargli la violazione delle norme anti-doping, in relazione alla cosiddetta “Operacion Puerto”, l‘inchiesta spagnola legata al presunto uso di sostanze dopanti.

<p>Il ciclista spagnolo Alejandro Valverde Belmonte. REUTERS/Graham Watson/Pool (SPAIN)</p>

Lo riferisce il Comitato olimpico nazionale italiano in una nota diffusa sul proprio sito Web, aggiungendo che il ciclista, della società Caisse D‘Epargne, è stato convocato per lunedì prossimo alle 12, per contestargli la violazione di alcuni articoli del codice Wada (l‘agenzia anti-doping mondiale) e delle norme sportive antidoping italiane.

Il ciclismo spagnolo è stato seriamente scosso negli ultimi due anni dalla “Operacion Puerto”, un‘indagine sul doping che ha portato all‘arresto del medico di un team e al sequestro di prodotti dopanti e sacche di sangue per trasfusioni.

I sospetti hanno circondato Valverde, il ciclista spagnolo di maggior successo degli ultimi anni, perché una delle sacche di sangue portava il nome del suo cane, Piti.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below