6 febbraio 2009 / 10:26 / tra 9 anni

Mormoni, religione è in rapida ascesa in Sud America e nel mondo

<p>Una immagine del 178esimo raduno annuale dei mormoni nell'aprile scorso a Salt Lake City, in Utah. REUTERS/George Frey (UNITED STATES)</p>

di Kylie Stott

BUENOS AIRES (Reuters) - All‘alba di una mattinata estiva a Buenos Aires, due missionari mormoni hanno accolto circa 100 fedeli per tre ore di sermoni, canti e gruppi di discussione nella Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni a Belgrano.

In Argentina e in tutta l‘America Latina di tradizione cattolica, le chiese dei Santi degli Ultimi Giorni come questa si stanno moltiplicando, e la regione vanta la più vasta comunità mormone al di fuori degli Stati Uniti, di circa 5,2 milioni di persone.

A livello globale la chiesa ha 13,5 milioni di membri, una cifra simile a quella della popolazione ebraica mondiale.

Il mormonismo si è diffuso rapidamente in America Latina a partire dagli anni 50, in parte anche per la vicinanza geografica degli Stati Uniti, dove la religione ha avuto origine.

La sensazione di stabilità trasmessa dalla chiesa e il suo status attirano molti latino-americani che hanno attraversato un periodo di tumulti a livello sia politico che economico.

“All‘inizio non è stato facile, ovviamente è una decisione che ti cambia la vita ... Ma adesso ho trovato la fede ed è come avere uno scudo per proteggersi dalla società, perché vivere nel mondo attuale è difficile”, ha detto Diego Lacho, 28 anni, il membro della congregazione di Belgrano convertito più di recente.

Lacho, che lavora al casinò ed è sposato con una donna mormona da tre anni, è stato battezzato in agosto, e ha imparato a seguire le regole della chiesa che vietano il fumo, gli alcolici e il caffè.

Arrivato in chiesa si unisce al gruppo di uomini rasati di fresco che indossano abito e camicia, mentre le donne indossano gonne e vestiti.

L‘interno della chiesa di Belgrano, in legno e velluto, è solo una delle 692 cappelle dei Santi degli Ultimi Giorni presenti in Argentina, mentre in tutta l‘America Latina se ne contano 5.500, tre volte tanto rispetto al 1970.

“Sono stato missionario in Cile più di 30 anni fa e a quel tempo la chiesa aveva appena cominciato a crescere in Sud America”, ha detto Shane Brown, presidente della divisione della chiesa di Argentina, Uruguay e Paraguay.

“Una profezia aveva predetto che la chiesa sarebbe cresciuta lentamente ma che poi si sarebbe radicata saldamente in Sud America, e io sono testimone che si è avverata”.

Il mormonismo è cresciuto molto anche nelle Filippine. Nel resto dell‘Asia la sua diffusione è stata più lenta, mentre in Europa la comunità è costituita soprattutto da immigrati dall‘America Latina.

LA CHIESA PERFETTA

Il sociologo Cesar Ceriani, che ha pubblicato di recente un libro sul lavoro missionario dei mormoni in Argentina, sostiene che i sudamericani percepiscono i Santi degli Ultimi Giorni come puri, affidabili e economicamente potenti in una regione spesso afflitta da instabilità e corruzione.

La chiesa ha un reddito annuale stimato intorno ai 5 miliardi di dollari, e fa grossi investimenti in nuovi templi e cappelle ovunque si diffonda, oltre che finanziare progetti umanitari in materia di sanità e istruzione.

“Il potere della chiesa è molto visibile, la gente nota che i missionari sono sempre molto puliti e che i presidenti della missione sono sempre vestiti in modo elegante”, ha detto Ceriani.

“Vedono la chiesa come uno strumento per raggiungere una posizione o un lavoro migliore, per far parte di un gruppo sociale che dà supporto e stabilità”, ha detto.

I leader regionali della chiesa hanno anche detto che in America Latina la maggior parte della popolazione non è al corrente degli scandali che la colpiscono altrove, come l‘attenzione dei media negli Usa sulle pratiche poligame messe in atto da alcuni gruppi mormoni fondamentalisti isolati.

Questi fondamentalisti, hanno sottolineato i leader, non appartengono alla chiesa ufficiale, che ha abolito la poligamia da più di un secolo, e ha aperto il sacerdozio agli uomini di tutte le razze 30 anni fa.

I mormoni credono che Joseph Smith, fondatore della religione nel 1830 a New York, fosse un profeta incaricato da Dio e dall‘angelo Moroni di ristabilire la chiesa Cristiana.

IN MISSIONE

Anche se la crescita è piuttosto recente, i Mormoni hanno una storia in America latina.

Alla fine del 19esimo secolo, messi sotto pressione dagli Usa che volevano l‘abolizione della poligamia, gruppi di Mormoni si sono spostati e stabiliti sulle montagne messicane della Sierra Madre.

Nel 1920 la Bibbia mormona è stata tradotta in spagnolo, ma è solo dopo la Seconda Guerra Mondiale e l‘espansione del potere geopolitico degli Usa che la religione ha iniziato davvero a diffondersi.

A quel tempo la chiesa dava molta importanza ai centri di addestramento per insegnare esattamente ai missionari cosa fare, cosa indossare e cosa dire quando erano in viaggio per rappresentare “la faccia della chiesa”.

Oggi sono circa 50.000 i giovani uomini e le giovani donne che ogni anno partono per trovare proseliti, e possono stare via fino a due anni. “La vita di un missionario è molto impegnativa. Lavoriamo duramente tutto il giorno cercando di trovare persone interessate alla nostra religione ... dalle 6.30 del mattino alle 10.30 di sera. Corriamo tutto il giorno, e ci stanchiamo molto”, racconta Elder Fuller, missionario dell‘Idaho che lavora in Argentina.

Elder Fuller, che non può usare il suo nome in missione, è a metà del suo viaggio, e fino ad ora ha convertito sei persone, un buon numero per i missionari mormoni.

In Argentina, è prevista la costruzione di un secondo tempio nella capitale provinciale di Cordoba, che andrà ad aggiungersi a quello già esistente situato a circa 15 minuti dall‘aeroporto internazionale di Buenos Aires.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below