3 febbraio 2009 / 11:57 / 9 anni fa

Squali a rischio in Europa, esperti: necessaria tutela

<p>Immagine d'archivio. REUTERS/Daniel Munoz (AUSTRALIA)</p>

MILANO (Reuters) - Gli Stati dell‘Ue sono responsabili di oltre il 50% delle importazioni mondiali di carne di squalo e occorre intraprendere un‘azione concreta per tutelare questa specie a rischio di estinzione.

Lo dice l‘associazione Oceana in un comunicato stampa, augurandosi che una risposta possa venire dal Piano d‘Azione Ue per la conservazione e la gestione degli squali, che sarà presentato giovedì prossimo dalla Commissione europea.

“Le flotte da pesca dell‘Unione europea sono le principali protagoniste dello sfruttamento e del commercio di squali e dunque ci auguriamo che con il Piano d‘Azione adesso l‘Ue assuma un ruolo di leadership nello sviluppo di politiche che definiscano dei limiti massimali di pesca di queste specie in modo sostenibile e precauzionale”, ha detto Xavier Pastor, Direttore Esecutivo di Oceana in Europa, aggiungendo che, al momento, le pratiche di pesca allo squalo non sono soggette a serie regolamentazioni.

Gli squali sono cacciati soprattutto per le loro pinne, usate per fare la zuppa di pinne di squali, ma anche per il loro olio di fegato che viene trasformato in un ingrediente per cosmetici, per la cartilagine usata negli integratori alimentari e per la pelle, spiega il rapporto di Oceana: “Dalla testa alla coda: Come gli Stati Europei commercializzano i prodotti derivati dallo squalo”.

L‘obiettivo del piano d‘azione è quello di migliorare lo stato di conservazione degli squali in acque territoriali e internazionali tramite l‘aumento dei controlli sulla pesca, sul commercio e sulla protezione degli habitat, oltre che porre le basi per l‘applicazione di una futura regolamentazione.

Nel 2006, i paesi dell‘Ue (in particolare Spagna, Portogallo, Francia e Germania) hanno importato oltre 40.000 tonnellate di carne di squalo, e la Spagna è leader del mercato delle pinne di squalo, fornendo circa il 95% delle pinne esportate dall‘Europa verso il resto del mondo.

Queste specie sono particolarmente vulnerabili, e attualmente un terzo delle popolazioni europee di squali e razze è minacciato dall‘estinzione, secondo la Lista Rossa dell‘Unione Internazionale per la conservazione della natura (Iucn).

“Il forte e ampio coinvolgimento dell‘Ue nella pesca e nel commercio di squali è il motivo per cui abbiamo urgente bisogno di un‘azione effettiva,” ha commentato Rebecca Greenberg, responsabile della campagna squali di Oceana Europa.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below