7 aprile 2008 / 08:12 / 10 anni fa

Morto a 84 anni leggendario attore Usa Charlton Heston

WASHINGTON (Reuters) - L‘attore statunitense e premio Oscar Charlton Heston, interprete sul grande schermo di ruoli epici come quelli di Mosé, Ben Hur o Michelangelo, è morto stanotte all‘età di 84 anni. L‘annuncio è stato dato dai suoi familiari.

<p>Charlton Heston. REUTERS/Fred Prouser</p>

Heston, che era stato anche presidente della National Rifle Association - una potente lobby dei costruttori di armi - è morto nella sua casa di Beverly Hills assistito fino all‘ultimo dalla moglie Lydia, ha detto la famiglia in un comunicato.

L‘attore - vincitore nel 1959 dell‘Oscar grazie al suo ruolo in “Ben Hur”, aveva annunciato nel 2002 di soffrire del morbo di Alzheimer.

“Ai suoi affezionati amici, colleghi e fan: apprezziamo le vostre preghiere e il vostro sincero sostegno. Charlton Heston era considerato fuori dal normale”, ha scritto ancora la famiglia.

“Nessuno potrebbe chiedere una vita più piena della sua. Nessun uomo potrebbe dare di più alla propria famiglia, alla propria professione e al proprio paese. Con le sue stesse parole: ‘ho vissuto una vita così meravigliosa! Ho vissuto abbastanza per due persone’”.

La famiglia ha reso noto che il funerale sarà in forma privata.

Tra i suoi film, capisaldi del filone epico (”I dieci comandamenti“, ”Ben Hur“), di fantascienza (”Il pianeta delle scimmie“, I sopravvissuti”), catastrofici (“Terremoto”), ma anche un classico shakespeariano come “Antonio e Cleopatra”, di cui fu anche regista.

John Charlton Carter (Heston era il nome del suo patrigno) era nato il 4 ottobre 1923, a Evanston, Illinois, e aveva fatto il suo debutto sul palco nei panni di Babbo Natale all‘età di 5 anni in una recita scolastica. Poi aveva studiato recitazione alla Northwestern University. Dopo aver partecipato alla Seconda Guerra Mondiale come artigliere, Heston si trasferì a Broadway, dove per vivere posò anche nudo come modello per artisti.

Nel 1944 aveva sposato la collega di corso Lydia Clarke. Dal matrimonio sono nati due figli, Fraser Clarke and Holly Ann.

Heston attirò l‘attenzione nel 1947, per la versione tv di “Antonio e Cleopatra”. Lo notò il celebre regista Cecil B. DeMille che lo volle per “Il più grande spettacolo del mondo”, del 1952.

Nel ‘56 De Mille gli fece recitare nei panni di Mosè nei “Dieci comandamenti”, spiegando che l‘attore gli ricordava la statua scolpita da Michelangelo.

Il film fu il più costoso dell‘epoca e divenne il secondo per incassi dopo “Via col vento”.

Heston recitò anche in alcuni western, poi nel 1957 recitò per Orson Welles in “L‘infernale Quinlan”, ma continuò con la serie dei film epici.

Nel 1968 fu l‘astronauta del “Pianeta delle scimmie”, a cui seguì nel ‘70 un sequel. Nel 1971 fu la volta di “The Omega Man” (in Italia “1975 - Occhi bianchi sul pianeta Terra”) e nel ‘73 dei “Sopravvissuti”.

Da segnalare anche un altro classico dei film catastrofici, “Airport 1975” (del ‘74).

Nel 1984 Heston tornò alla tv per due mini-serie della Cbs e recitò anche il personaggio di Jason Colby nella telenovela “Dynasty II”.

Presidente per diversi anni del sindacato attori, e attivista Democratico - sostenne Adlai Stevenson contro Dwight Eisenhower e John Kennedy contro Richard Nixon - nel 1972 passò ai Repubblicani proprio con Nixon e sostenne il suo vecchio amico Ronald Reagan nella corsa alla Casa Bianca. Nel 2003 era stato insignito della Medaglia presidenziale della Libertà dal presidente George W. Bush.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below