11 aprile 2008 / 06:37 / tra 10 anni

Olimpiadi, Cio rassicura gli atleti: supereremo la "crisi"

PECHINO (Reuters) - Il presidente del Cio Jacques Rogge ha detto oggi che la “crisi” della staffetta che porta la torcia olimpica intorno al mondo non avrà ripercussioni sui Giochi di agosto, e ha invitato gli atleti a non perdere fiducia nell‘evento di Pechino.

<p>Il presidente del Comitato Internazionale per le Olimpiadi (Cio) Jacques Rogge durante la conferenza stampa del 10 aprile 2008 a Pechino. REUTERS/Jason Lee</p>

Il presidente del Comitato Olimpico Internazionale (Cio) ha detto, in apertura del convegno del Comitato, che gli atleti in tutto il mondo sono “confusi”, dopo i disordini in Europa e Usa causati dai manifestanti pro-Tibet al passaggio della torcia.

“Tornati nei vostri paesi, dite ai vostri atleti e rassicurateli che a dispetto di tutto ciò che possono aver sentito o visto, l‘organizzazione dei Giochi sarà ottima”, ha detto Rogge ai leader dei 205 Comitati nazionali per le Olimpiadi.

“Questi saranno i loro Giochi e si divertiranno. Dite loro di non perdere fiducia nelle Olimpiadi. Dite loro che verremo fuori da questa crisi”, ha aggiunto. “Dite loro che saranno un esempio per il mondo”.

Riguardo la staffetta a San Francisco, Rogge ha detto che si è verificato un miglioramento rispetto agli eventi di Londra e Parigi, pur non essendosi svolta in modo ideale.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below