June 27, 2008 / 8:20 AM / 10 years ago

Pena di morte, la Virginia compie 100esima esecuzione da '76

WASHINGTON (Reuters) - Ieri lo Stato americano della Virginia ha sottoposto un omicida condannato a morte ad un’iniezione letale, la centesima persona da quando la Corte suprema ha reintrodotto la pena capitale in questo Stato nel 1976.

Manifestanti protestano contro la pena di morte di fronte al carcere di Jackson, Georgia, il 6 maggio 2008. REUTERS/Tami Chappell (Usa)

Robert Stacy Yarbrough, 30 anni, era stato condannato a morte per l’uccisione nel 1997 del proprietario di un negozio durante una rapina. La sua esecuzione è avvenuta poco prima delle 3 e mezza di questa mattina al penitenziario di Greensville a Jarratt, in Virginia.

La Virginia — con 100 esecuzioni a partire dal ‘76 — è al secondo posto dopo il Texas, che ne ha compiute 406, secondo i dati forniti dal Centro di informazione per la pena di morte.

Terzo è l’Oklahoma, con 86 esecuzioni.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below