14 luglio 2008 / 14:07 / tra 9 anni

Villa Certosa, Berlusconi: "Mi hanno assolto". Ma fa confusione

PARIGI/OLBIA (Reuters) - Il premier Silvio Berlusconi esulta per l‘assoluzione nel processo sui presunti abusi edilizi a Villa Certosa. Ma in realtà ad essere stato assolto non è lui, bensì l‘amministratore delegato della società proprietaria della residenza sarda.

<p>Il premier Silvio Berlusconi mentre nell'agosto 2003 mostra all'allora presidente russo Vladimir Putin il giardino di Villa Certosa. REUTERS/Itar Tass</p>

“Ho appena saputo di essere stato assolto dal reato di presunti abusi ambientali perché il fatto non sussiste”, ha commentato oggi Berlusconi da Parigi, dove ha saputo della sentenza pronunciata a Olbia.

In realtà il giudice Vincenzo Cristiano, accogliendo le richieste del pm Elisa Calligaris, ha assolto Giuseppe Spinelli, l‘AD di Idra Immobiliare Spa, società proprietaria di Villa Certosa a Porto Rotondo.

Il giudice ha stabilito il non luogo a procedere per Spinelli - difeso dall‘avvocato del premier, il parlamentare Nicolò Ghedini - per le violazioni ambientali, dato che c‘erano i nullaosta paesaggistici, e per una serie di lavori realizzati per cui era stato pagato il condono edilizio.

I lavori frutto di presunti abusi riguardavano principalmente un anfiteatro, alcune torri, un vascone e una serra.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below