19 dicembre 2007 / 11:05 / tra 10 anni

Ue, piano per ridurre Co2 auto dal 2012, multe a produttori

<p>Immagine d'archivio di un'attivista per l'ambiente. REUTERS/Supri (INDONESIA)</p>

BRUXELLES (Reuters) - La Commissione Europea ha concordato oggi un piano per ridurre le emissione di anidride carbonica dalle auto dal 2012, con multe ai produttori che non si adeguano alle regole.

Lo ha detto una fonte Ue, annunciando un proveddimento che ha suscitato critiche da parte di produttori e del governo tedesco.

Le multe per le emissioni di CO2 in eccesso dalle auto verranno articolate in un periodo di quattro anni dal 2012, ha detto la fonte, a partire da 20 euro per ogni grammo per chilometro dal 2012, sino a 95 euro per grammo/chilometro nel 2016.

L‘obiettivo finale è quello di avere motori meno inquinanti che producano 130grammi/chilometro di anidride carbonica in meno grazie all‘uso di biocarburanti e motori, pneumatici e sistemi di condizionamento più efficienti.

Alla decisione si è giunti dopo uno scontro fra i paladini dell‘ambiente e quelli delll‘industria automobilistica europea.

L‘Associazione europea produttori auto ha definito “senza precedenti” il provvedimento e le multe, dicendo che il settore vuole obiettivi realistici che possano essere raggiunti.

“Se ci saranno multe, devono essere ragionevoli e collegate ai prezzi applicati per la Co2 ad altri settori”, ha detto un portavoce.

Critica anche la Volkswagen, il più grande produttore auto europeo.

“Vorremmo regole eque, realistiche e in grado di essere implementate per tempo e che non colpiscano i produttori tedeschi più dei loro rivali europei”, ha detto un portavoce della società.

Il commissario Ue all‘ambiente, il greco Stavros Dimas, aveva invocato multe più pesanti come effettivo deterrente per costringere i produttori ad investire in tecnologia pulita e produrre auto più leggere per rispettare gli standard Ue.

Il governo tedesco ha detto che le proposte della Commissione Europea di imporre una riduzione delle emissioni di anidride carbonica (CO2) sono “sbagliate” e “dannose” poiché gravano sui produttori di auto più grandi.

Il portavoce del governo Thomas Steg ha detto oggi nel corso di una conferenza stampa che la Germania ritiene che tutti i produttori di auto nell‘Unione Europea dovrebbero contribuire a centrare gli obbiettivi di riduzione di CO2. Ed ha detto che le proposte della Commissione rappresenterebbero una punizione unilaterale per le case automobilistiche tedesche.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below