30 aprile 2009 / 05:45 / 9 anni fa

MONETARIO - Cosa succede oggi giovedì 30 aprile

* In linea con le aspettative di mercato e analisti Banca del Giappone ha confermato i tassi di riferimento sull‘attuale minimo di 0,1% per il periodo overnight. Nessuna nuova iniziativa invece in materia di misure di ‘quantitative easing’, in attesa di meglio valutare gli effetti dei provvedimenti già messi a punto per far fronte alla peggiore recessione del dopoguerra. Verrà pubblicato alle 8 italiane il rapporto semestrale dell‘istituto centrale dedicato all‘economia

* Sessione particolarmente generosa di spunti macro quella odierna, anche in vista della pausa dei principali mercati della zona euro domani.

Dal vecchio continente in evidenza specialmente la stima flash Eurostat sui prezzi al consumo di aprile nei sedici paesi Uem, diffusa in contemporanea a quella Istat sui dati nazionali. Le aspettative degli analisti interpellati da Reuters convergono su un tasso annuo di 0,6% per il costo della vita nella zona euro, mentre l‘inflazione italiana dovrebbe mostrare un incremento di 0,1% su marzo e 1,1% su aprile 2008 a livello di indice Nic

* Secondo la stima preliminare di marzo la produzione industriale giappponese ha visto un rialzo di 1,6% su febbraio, a fronte di un consensus per un incremento mensile di 0,8%, mostrando il primo segno positivo degli ultimi sei mesi

* Sempre in Giappone, l‘indice Pmi sul settore manifatturiero evidenzia ad aprile uno discreto recupero, passando a 41,4 dal 33,8 di marzo, mentre gli ordini all‘edilizia e i nuovi cantieri di marzo segnano una flessione annua pari rispettivamente a 20,7% e 37,8%

* Negli ultimi scambi sulla piazza asiatica i derivati sul greggio viaggiano in rialzo, saldamente oltre la soglia di 51 dollari il barile. Forte di un clima meno pessimista del consueto sulle prospettive economiche, il mercato prosegue la risalita iniziata ieri grazie all‘inatteso calo delle scorte Usa. Intorno alle 7,30 il futures Nymex a giugno sale di 568 centesimi a 51,55 dollari il barile, a ridosso dei massimi di seduta

* Finale di seduta in negativo per i titoli del Tesoro Usa, il cui rendimento tocca il massimo degli ultimi cinque mesi in risposta al tono di cauto ottimismo adottato da Federal Reserve. Il benchmark a dieci anni termina in calo di 19/32 con un rendimento di 3,09% da 3,02% mercoledì sera, dopo una punta al record da novembre scorso a 3,12%

DATI MACROECONOMICI

ITALIA

* Istat, lavoro e retribuzioni grandi imprese gennaio e febbraio (10,00)

* Istat, stima prezzi al consumo aprile - attesa 0,1% mese, 1,1% anno per indice Nic, 0,5% mese, 1,1% anno per tasso armonizzato (11,00)

FRANCIA

* Prezzi produzione marzo - attesa -0,4% mese (8,45)

SPAGNA

* Stima prezzi al consumo aprile - attesa -0,2% mese (9,00)

GERMANIA

* Disoccupati aprile - attesa totale 3,56 milioni su base non destagionalizzata, tasso 8,3% (10,00)

ZONA EURO

* Stima flash prezzi al consumo aprile - attesa 0,6% anno (11,00)

* Disoccupati marzo - attesa tasso 8,7% (11,00)

USA

* Consumi reali, redditi personali, indice prezzi ‘pce’ e tasso ‘core’ marzo - attesa -0,1% consumi, -0,2% redditi, 0,2% ‘pce core’ (14,30)

* Costo lavoro trim1 - attesa 0,5% (14,30)

* Richiesta nuovi sussidi disoccupazione settimanali - attesa 643.000 (14,30)

* Indice Napm New York aprile (15,00)

* Pmi Chicago aprile - attesa 35,0 (15,45)

ASTE TITOLI DI STATO

GRAN BRETAGNA

* Tesoro offre Gilt indicizzati 2022, cedola 1,875%

BANCHE CENTRALI

ZONA EURO

* A Francoforte intervento Weber (11,00)

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below