25 gennaio 2011 / 06:46 / 7 anni fa

MONETARIO - Cosa succede oggi martedì 25 gennaio

* Il Fmi ha confermato oggi per la zona euro una crescita per quest‘anno dell‘1,5%, mentre alza quella per l‘anno prossima all‘1,7%. Lo dice in una revisione del World Economic Outlook in cui aggiunge che la crescita globale nel 2011 sarà del 4,4%, rivedendo la stima di ottobre di +4,2%. Il Fondo vede ancora per quest‘anno pressioni inflazionistiche dalle materie prime.

* La Banca del Giappone ha confermato oggi i tassi di interesse in area virtualmente zero - con un obiettivo tra zero e 0,1%, in linea alle attese.

L‘istituto centrale ha invece rivisto al rialzo le sue stime per l‘inflazione per l‘anno che inizierà il prossimo aprile a +0,3% (dallo 0,1% previsto a ottobre) a causa del rincaro delle materie prime, prevedendo d‘altro canto che l‘uscita della deflazione sarà lenta. La Boj ha inoltre rivisto al rialzo le sue stime per la crescita per l‘anno in corso (che termina a marzo) a 3,3% da 2,1%, mentre ha ridotto le previsioni per il prossimo anno a 1,6% da 1,8%, in linea con le attese.

* Attesa per il pricing dell‘emissione inaugurale del fondo di stabilità europeo Efsf, a scadenza luglio 2016 e rating tripla ‘A’, che dovrebbe essere collocata per l‘importo massimo di 5 miliardi. Secondo fonti vicine all‘operazione, gli ordini per il primo prestito della ‘rete di salvataggio’ a favore dei paesi euro superavano ieri sera i 20 miliardi. Le indicazioni di rendimento sono di un margine tra 8 e 10 centesimi sulla curva swap

* Sempre sul fronte dell‘offerta, in mattinata il risultato del nuovo collocamento spagnolo sul tratto brevissimo della curva - tra 2 e 3 miliardi di carta a tre e sei mesi. Questa sera a mercato chiuso il ministero dell‘Economia comunica inoltre i quantitativi dell‘asta a medio-lungo di fine mese in agenda venerdì, quando a disposizione degli investitori saranno la settima tranche del Btp novembre 2013, l‘undicesima riapertura del decennale marzo 2021 e la settima tranche del CctEu ottobre 2017

* Alle 7,15 sul mercato valutario l‘euro-dollaro EUR= tratta a 1,3650/55, in lieve deprezzamento da 1,3634 della chiusura di ieri; cambio euro-yen EURJPY= invariato a 112,51/54 (ultima chiusura a 112,50), dollaro yen JPY= a 82,41/45 da 82,49.

* Greggio è in calo per il secondo giorno di fila in Asia, poichè il mercato si aspetta ancora un rialzo delle scorte Usa e vede prospettive tecniche deboli, con la possibilità di rottura del supporto a 86,50 dollari.

Il future Nymex CLc1 scambia a 87,51 dollari il barile (-0,36), mentre il Brent LCOc1 a 96,44 (-0,17).

* Treasury stabili ieri all‘interno del range che tengono da metà dicembre, mentre sono in attesa delle aste di titoli e del meeting della Fed questa settimana.

Il benchmark decennale US10YT=RR ha chiuso invariato a 93,-17/32 per un rendimento al 3,408%.

DATI MACROECONOMICI

GERMANIA

* Indice Gfk fiducia consumatori febbraio - attesa 5,4% (8,00)

FRANCIA

* Spese per consumi dicembre - attesa 0,4% su mese (8,45)

GRAN BRETAGNA

* Stima Pil trim4 - attesa 0,5% su trimestre, 2,6% su anno (10,30)

USA

* Indice Case/Shiller prezzi abitazioni novembre - attesa -0,8% mese, -1,4% anno (15,00)

* Fiducia consumatori gennaio - attesa 54,3 (16,00)

ASTE TITOLI DI STATO ITALIA

* Tesoro annuncia quantitativi Btp e Ccteu in asta venerdì 28 gennaio

SPAGNA

* Tesoro offre 2/3 miliardi titoli Stato a tre e sei mesi

USA

* Dipartimento Tesoro offre titoli Stato a due anni (19,00)

BANCHE CENTRALI

* Inizia riunione Fomc; termina domani

* Banca centrale termina riunione politica monetaria conferenza stampa Shirakawa (7,30)

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below