5 maggio 2010 / 05:39 / tra 8 anni

MONETARIO - Cosa succede oggi mercoledì 5 maggio

* Sara’ ancora la Grecia al centro delle attenzioni, ma anche i timori di un contagio in altri paesi della zona euro. A sottolineare questo timore stamane è il capo del Fmi in un‘intervista a un giornale francese, così come lo ha fatto il ministro delle finanze finlandese in un‘intervista a una TV locale. Nella notte l‘euro ha toccato un altro minimo dell‘anno a 1,2936 dollari, con gli analisti che indicano a 1,2880-85 dollari il prossimo obbiettivo. In un‘intervista al FT il ministro delle finanze greco ha detto di sperare di tornare sul mercato dei capitali l‘anno prossimo.

* Dopo il balzo dei Pmi manifattura, si aspetta oggi il Pmi servizi relativo ad aprile dai paesi europei in cui il settore è visto ancora in espansione. Per l‘Italia le attese sono di un rialzo a 55,9 dal precedente 55,3.

* Sempre in ambito macro, da osservare oggi l‘indice Adp sul mercato del lavoro nel settore privato, alcune volte anticipatore di quello più generale dei lavoratori non agricoli. Le attese sono per un aumento degli occupati di 30.000 unità.

* A Bruxelles la Commissione Ue pubblica previsioni economiche di primavera (11,00); prevista conferenza Rehn. Il programma di stabilità dell‘Italia aggiornato prevede un‘espansione del Pil dell‘1,1% quest‘anno e del 2% nel 2011 e nel 2012. La Commissione in marzo ha detto di vedere a rischio gli obbiettivi del governo di riduzione del disavanzo e debito previsti per il 2011 e 2012.

* A Roma Tremonti partecipa a “Nuove sfide per la moneta unica” con Hans Tietmeyer (14,00) e poi incontra rappresentanti Anci al ministero.

* In Giappone i mercati sono ancora chiusi

* Il greggio passa di mano sulle piazze asiatiche sopra gli 82 dollari al barile, estendendo le perdite di ieri sui dati di scorte petrolifere in aumento e per il rafforzamento del dollaro. Intorno alle 7,30 il contratto a giugno sul Nymex è in calo di 33 cent a 82,41 dollari, la stessa scadenza sul Brent cede invece 23 cent a 85,44 dollari.

* I Treasury Usa ieri hanno chiuso in rialzo, con il rendimento del titolo a due anni che è sceso al minimo di due mesi su acquisti rifugio dai timori che la Grecia non riesca a risolvere i propri problemi di debito nemmeno con gli aiuti. Il decennale benchmark ha chiuso a 100-6/32 in rialzo di 23/32 per un rendimento del 3,604%.

DATI MACROECONOMICI

ITALIA

* Markit, Pmi servizi aprile (9,43) - attesa 55,9

FRANCIA

* Cdaf, Pmi servizi aprile (9,48) - attesa 57,8

GERMANIA

* Pmi servizi aprile (9,53) - attesa 55,0

SPAGNA

* Produzione industriale marzo (9,00)

ZONA EURO

* Markit, Pmi servizi aprile (9,58) - attesa 55,5

* Eurostat, vendite al dettaglio marzo (11,00) - attesa 0,2%

m/m; -0,5% a/a

USA

* Adp, occupati settore privato (14,15) - attesa 30.000

* Ism non manifatturiero aprile (16,00) - attesa 56,0

* Scorte Usa settimanali prodotti petroliferi Eia (16,30)

ASTE DI TITOLI DI STATO GRAN BRETAGNA

* Tesoro, asta Gilt 2013, cedola 4,5%

BANCHE CENTRALI

ISLANDA

* A Reykjavik riunione di politica monetaria banca centrale

NORVEGIA

* A Oslo riunione consiglio della banca centrale, annuncio

tassi (14,00); segue conference call (14,45)

USA

* A Boston intervento Rosengren, Fed (14,30)

ZONA EURO

* A Stoccarda Weber interviene a meeting su risparmio

11,15.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below