December 18, 2018 / 8:13 AM / 8 months ago

Giappone taglia stime crescita, inflazione su disastri naturali, guerra commerciale

TOKYO, 18 dicembre (Reuters) - Il governo giapponese ha rivisto al ribasso le stime di crescita e di inflazione per questo e il prossimo anno fiscale a causa di disastri naturali e di un indebolimento dell’export.

A farlo sapere l’ufficio di gabinetto.

Il taglio delle stime giunge dopo i deludenti dati macro sul Pil trimestrale e sugli ordini per macchinari, mettendo in evidenza i crescenti rischi al ribasso provocati dalla guerra commerciale tra Usa e Cina.

Il governo utilizzerà le stime per mettere a punto il bilancio del prossimo anno fiscale che prenderà il via ad aprile.

Nel dettaglio, per l’anno fiscale 2018, che termina a marzo, la stima di crescita del Pil è stata abbassata a 0,9% da 1,5%, mentre per il successivo la previsione è stata ridotta a 1,3% da 1,5%. La stima d’inflazione per il 2018 è stata abbassata a 1% da 1,1% e per il 2019 a 1,1% da 1,5%.

I consumi privati dovrebbero crescere dello 0,7% quest’anno per poi accelerare a +1,2% nel 2019, con i consumatori che si lasciano alle spalle l’impatto di un violento terremoto e delle inondazioni di settembre.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below