July 2, 2018 / 6:36 AM / 4 months ago

Cina, manifattura rallenta appena a giugno, calano ordini export - Pmi Caixin

PECHINO, 2 luglio (Reuters) - La crescita del settore manifatturiero cinese ha segnato un frazionale rallentamento a giugno, mese in cui le imprese hanno dovuto far fronte a un aumento dei prezzi input e a una discesa degli ordini dall’estero, in un contesto di tensioni crescenti con gli Usa sulla politica commerciale.

Il Pmi Markit/Caixin si è attestato a 51,0 da 51,1 di maggio, restando comunque oltre 50, cioè in territorio di espansione, e allineandosi alle previsioni degli economisti.

La voce che misura la produzione è salita a giugno a 52,1, massimo di quattro mesi, anche se i nuovi ordini hanno visto un rallentamento e le società hanno scelto di esaurire lo stock esistente invece di rifornire i magazzini.

L’indagine mostra una contrazione dei nuovi ordini per l’export per il terzo mese di fila, ai massimi di due anni, anche se non si è registrata una flessione significativa rispetto ai due mesi precedenti.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below