May 2, 2018 / 11:07 AM / 7 months ago

PUNTO 1-Italia, Pil trim1 mantiene ritmo crescita ma restano incognite

    * Tra gennaio e marzo Pil +0,3% su trimestre, +1,4% anno,
come
attese
    * Scongiurato rischio rallentamento su debolezza industria
    * Dazi Usa e incertezza politica interna incognite
principali
    * Grafici su economia italiana tmsnrt.rs/2bxVe8n

 (Aggiunge dettagli, commenti e contesto)
    di Elvira Pollina e Valentina Consiglio
    MILANO/Roma, 2 maggio (Reuters) - L'economia italiana ha
mantenuto all'inizio dell'anno lo stesso ritmo di crescita
congiunturale osservato negli ultimi tre mesi del 2017,
nonostante il contributo nullo dell'industria anticipato dai
numeri della produzione, suonati come campanello d'allarme
 facendo temere un rallentamento del Pil.
    Secondo i dati preliminari diffusi da Istat, tra gennaio e
marzo il Pil è cresciuto dello 0,3% su base trimestrale,
replicando l'espansione osservata nel trimestre precedente, in
linea alle mediana delle stime degli economisti.
    A perimetro annuo, anche in questo caso come previsto dagli
analisti, il ritmo di crescita si attesta a 1,4% da 1,6% del
quarto trimestre.
    "Verosimilmente c'è stato un apporto della domanda interna e
sarà interessante capire quale sia stato l'apporto degli
investimenti e valutare il peso delle scorte, che nel trimestre
precedente sono scese molto", commenta Paolo Pizzoli, economista
di Ing.    
    Istat, comuqnue, osserva come la dinamica della crescita
negli ultimi trimestri confermi un rallentamento rispetto a
quella registrata nella prima parte del 2017,
quando il Pil è cresciuto in media intorno a 0,4% (vedi
grafico). 
    
    
 
 
 
    
    In linea di massima il quadro resta comunque di relativa
tenuta e compatibile, secondo Pizzoli, con una crescita media
del Pil di 1,4% nel 2018, mentre il governo uscente ha
confermato per quest'anno una previsione di 1,5%, in linea al
risultato dell'anno scorso, il migliore dal 2010.
    "Alla luce dei dati della produzione molto deboli, tutto
sommato si può dire che l'anno non sia partito male", conferma
Fedele De Novellis, economista di Ref. La variazione acquisita
del Pil per il 2018 è pari a +0,8%.
    
    RISCHI  
    I rischi al ribasso tuttavia non mancano e sono legati
principalmente all'evoluzione della disputa commerciale tra
Stati Uniti ed Unione europea, che a detta degli economisti
rappresenta l'incognita principale. 
    Altro elemento di incertezza lo stallo politico, che non ha
ancora trovato uno sbocco dopo le elezioni del 4 marzo e
potrebbe condurre a un ritorno alle urne. 
    Una situazione che però al momento non sembra innervosire
più di tanto i mercati finanziari -- lo spread Btp/Bund a 10
anni viaggia in area 118 punti base, poco oltre i minimi da
settembre 2016 -- grazie allo stimolo monetario garantito dalla
Banca centrale europea.
    Quest'ultima, peraltro, potrebbe essere indotta ad adottare
una maggior prudenza nell'avviare il percorso di rientro dalle
misure di stimolo, considerato che la fase di assestamento della
congiuntura riguarda l'intera zona euro, che comunque conferma
avere uno slancio maggiore rispetto all'Italia. 
    Nel primo trimestre, infatti, secondo i dati Eurostat, il
blocco della valuta unica ha registrato un'espansione
congiunturale del Pil di 0,4%, di tre decimi inferiore a quello
osservato nel trimestre immediatamente precedente. A perimetro
annuo, la crescita è passata a 2,5% da 2,8% del quarto
trimestre.   
        
     
    
    Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana
con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono
digitare nel Search Box di Eikon "Pagina Italia" o "Panorama
Italia" 
    
    Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia 

    
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below