January 9, 2018 / 11:46 AM / 10 months ago

RPT-PUNTO 1-Italia, prosegue trend positivo occupati ma imprese ancora prudenti

(elimina in coda parte testo ripetuto)

di Elvira Pollina e Valentina Consiglio

MILANO/ROMA, 9 gennaio (Reuters) - Continuano ad arrivare segnali complessivamente positivi dal mercato del lavoro italiano nel contesto di un’economia che nel’ultimo anno sembra essersi lasciata alle spalle una lunga crisi ma che vede le imprese prediligere le assunzioni a tempo determinato.

A novembre, secondo i numeri diffusi stamane da Istat, gli occupati sono infatti cresciuti di 65.000 unità (+0,3%) rispetto al mese precedente e di 345.000 unità (+1,5%) su base annua.

Il numero di persone con un’occupazione sale così a 23,183 milioni, il livello più alto delle serie storiche Istat, iniziate nel 1977.

A trainare l’aumento dell’occupazione sono però i contratti a termine: a novembre i dipendenti con contratto temporaneo hanno segnato un incremento di 450.000 unità su base annua, a fronte di un incremento di permanenti pari a 48.000 unità. E’ proseguito il calo degli indipendenti, con una flessione (-152.000).

“La crescita dell’economia italiana è tornata su livelli decenti solo di recente, è dunque abbastanza normale che le imprese prediligano le assunzioni a termine”, commenta Fedele De Novellis, economista di Ref Ricerche.

D’altra parte, lo stesso Istat nel primo rapporto annuale sul mercato del lavoro, diffuso qualche settimana fa, ha messo in evidenza come il numero di occupati si sia riavvicinato ai livelli pre-crisi ma la distanza in termini di ore lavorate resti ancora rilevante, soprattutto nei servizi.

Va inoltre ricordato che nel 2017 — a differenza che nel biennio precedente, quando a spingere l’occupazione erano stati i contratti permamenti — gli sgravi contributivi per le assunzioni a tempo indeterminato sono stati circoscritti in maniera limitata ai disoccupati nel Mezzogiorno.

Il mercato del lavoro italiano — riformato nel 2015 con il Jobs Act, che ha eliminato per i nuovi assunti a tempo indeterminato l’obbligo di reintegro in caso di licenziamento illegittimo e ridotto gli oneri di licenziamento delle imprese — ha dunque camminato essenzialmente con le proprie gambe.

“E’ chiaro che se la fase di recupero dell’economia proseguirà, come sembra, le aziende potrebbero essere incentivate a fare assunzioni permanenti”, dice De Novellis. Il 1° gennaio 2018 sono peraltro entrati in vigore i nuovi sgravi triennali del 50% per gl under 35, introdotti dall’ultima legge di bilancio.

TASSO DI DISOCCUPAZIONE AI MINIMI DA QUASI 6 ANNI

Tornando ai numeri diffusi stamane, il tasso di disoccupazione è sceso come da attese di un decimo di punto a 11%, il minimo da settembre 2012. Gli economisti si aspettano che la graduale discesa — rallentata dalla costante riduzione degli inattivi —- prosegua quest’anno, anno che dovrebbe essere caratterizzato da una crescita del Pil, in linea a quella del 2017, intorno a 1,5-1,6%.

“Ci aspettiamo il tasso di disoccupazione medio del 2017 si attesti intorno a 11,2% e che quest’anno si osservi un’ulteriore riduzione a 10,6%”, spiega Nicola Nobile di Oxford Economics. Il divario con la zona euro resta evidente: a novembre, secondo i numeri pubblicati stamane da Eurostat, il tasso di disoccupazione all’intero del blocco della valuta unica è infatti sceso di un decimo di punto a 8,7%, minimo dal 2009.

Per quanto riguarda l’Italia l’incognita principale quest’anno iniziato è rappresentata dalle elezioni politiche del 4 marzo, che potrebbero non dare a nessuna forza politica o coalizione la maggioranza necessaria a formare un governo.

Commentando i numeri Istat, il premier Paolo Gentiloni, esponente del Partito democratico, partito di maggioranza dei governi succedutisi nell’ultima legislatura che fatica nei sondaggi, ha riconosciuto come sul fronte del mercato del lavoro si possa e di debbe fare ancora meglio.

“Servono più che mai impegno e serietà, non certo una girandola di illusioni”, ha avvertito.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below