September 29, 2017 / 7:14 AM / a year ago

Giappone, dati prezzi, lavoro e produzione sottolineano solida ripresa

TOKYO, 29 settembre (Reuters) - L’inflazione giapponese accelera in agosto, la produzione industriale sale oltre le attese e la domanda di lavoro rimane sui livelli più sostenuti da oltre 40 anni: tutte prove ulteriori della fase positiva che sta vivendo la terza economia mondiale.

I dati odierni offrono motivi di ottimismo per le prospettive di crescita del Paese, anche se la recente decisione del premier Shinzo Abe di convocare elezioni anticipate (fissate per domenica 22 ottobre) ha sollevato incertezze riguardo la politica economica.

L’indice dei prezzi al consumo ‘core’ — pur rimanendo ancora ben distante dal target del 2% della banca del Giappone — è in aumento in agosto dello 0,7% annualizzato, in linea con le attese, segnando l’ottavo mese consecutivo di incremento e accelerando rispetto al +0,5% di luglio.

Si rafforza anche l’inflazione ‘core’ nell’area di Tokyo, il cui dato guarda un mese avanti: 0,5% in settembre, anche qui in linea con le attese, da 0,4% di agosto.

“I prezzi stanno salendo gradualmente. L’export sostiene la produzione e la domanda interna non sembra andare troppo male”, commenta l’economista di Mizuho Research Institute Hidenobu Tokuda. “Finché Abe rimarrà al potere vedremo una continuazione delle sue politiche, ma dipende tutto dall’esito delle elezioni”.

Passando alla produzione industriale, l’incremento in agosto è del 2,1%, oltre le attese di un +1,9%; inoltre, il sondaggio condotto dal governo tra le aziende manifatturiere indica la previsione di un calo dell’1,9% della produzione in settembre, seguito da un rimbalzo del 3,5% in mese successivo.

Sul fronte del mercato del lavoro, il tasso di disoccupazione è rimasto invariato al 2,8% in agosto, come da previsioni; è rimasto inoltre invariato a quota 1,52, il livello più alto dal 1974, il rapporto tra posizioni lavorative ricercate dalle aziende e domande d’assunzione, misura della disponibilità di posti di lavoro nell’economia.

Completano il quadro dei dati odierni quelli sulla spesa delle famiglie — che rimbalza dello 0,6% tendenziale in agosto dopo il -0,2% del mese precedente, contro stime che indicavano una crescita dell’1% — e quelli sulle vendite al dettaglio — +1,7% tendenziale nello stesso mese contro +1,8% di luglio e +2,6% delle stime.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below