February 1, 2019 / 10:11 AM / 7 months ago

Csc vede Pil poco sopra zero in 2019 anche con rialzo da trim2

ROMA, 1 febbraio (Reuters) - L’andamento negativo del Pil italiano registrato da Istat a fine 2018 avrà ripercussioni sull’anno in corso spingendo la crescita poco sopra lo zero a dispetto delle stime governative di +1%.

Lo prevede Confindustria dopo che i dati provvisori del quarto trimestre 2018 diffusi ieri registrano un calo congiunturale del Pil di 0,2%, portando l’economia in recessione tecnica dopo il -0,1% del terzo trimestre.

“L’Italia perde colpi ipotecando il 2019. I dati negativi in Italia nella seconda metà del 2018, aritmeticamente, contano molto nel calcolare la crescita annua del PIL nel 2019: il trascinamento è -0,2%”, si legge nella Congiuntura flash.

“La dinamica a inizio 2019 sarà debole: il PMI manifatturiero a gennaio cade molto sotto soglia 50, nei servizi è poco sopra, la produzione è stimata quasi piatta. Anche se il Pil risalisse dal 2° trimestre, è alta la probabilità di una crescita annua poco sopra lo zero”.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below