28 agosto 2009 / 11:14 / tra 8 anni

PUNTO 2 - Risanamento, Cda rinviato, accordo tra banche su bond

(Riscrive parzialmente con dichiarazioni di Ponzellini)

MILANO, 28 agosto (Reuters) - Il consiglio di amministrazione di Risanamento (RN.MI), che doveva riunirsi questo pomeriggio, è stato rinviato di qualche giorno per permettere alle banche di finalizzare gli accordi di ristrutturazione necessari all‘approvazione in continuità aziendale dei conti semestrali.

Lo ha annunciato questa mattina la società immobiliare precisando che il consiglio si terrà “entro il primo settembre”, termine entro il quale Risanamento deve depositare in Tribunale il piano di salvataggio - ai sensi dell‘art.182 bis della legge fallimentare - su cui si dovrebbe esprimere il giudice nell‘udienza del 22 settembre.

ACCORDO TRA BANCHE SOSTANZIALMENTE RAGGIUNTO

Secondo il presidente di Pop Milano PMII.MI l‘accordo tra le banche è ormai stato raggiunto anche sul nodo della garanzia del bond Risanamento che scade nel 2014 ma che rischia di diventare esigibile anticipatamente se non cadrà l‘istanza di fallimento avanzata a luglio dalla Procura di Milano.

“La proposta che dovrà essere presentata entro il primo settembre include anche la garanzia del bond. Popolare Milano l‘ha già approvata, ho motivo di credere che verrà garantito anche dalle altre banche”, ha detto Massimo Ponzellini.

Il presidente della popolare, una delle cinque banche creditrici impegnate nel piano di salvatggio del gruppo, ha aggiunto che il criterio di ripartizione dell‘impegno di garanzia sul bond (che ammonta secondo le indiscrezioni a oltre 260 milioni se si comprendono gli interessi fino a scadenza) “può solo essere pro-quota”. Ieri una fonte finanziaria aveva parlato a Reuters di divergenze tra le banche proprio su questo punto.

CDA ATTESO NON PRIMA DI LUNEDI’

Oltre che da Pop Milano, la questione Risanamento è stata toccata con ogni probabilità anche dal Cda di Mps (BMPS.MI), che si è tenuto ieri, e da quelli di Intesa (ISP.MI) e Banco Popolare BAPO.MI che si sono tenuti oggi sempre sui conti semestrali.

“Una volta discusso dai Cda, non credo che le banche lavorino ancora sul piano nel fine settimana”, ha proseguito Ponzellini.

Certamente non si fermeranno riunioni e incontri di manager e adviser di Risanamento in vista della scadenza del primo settembre. “E’ verosimile che il Cda si riunisca nell‘ultimo tempo utile, a ridosso della scadenza del primo settembre”, dice una fonte vicina alla situazione.

Secondo Il Messaggero il Consiglio potrebbe trovarsi lunedì sera, giorno in cui - scrive il quotidiano - dovrebbe arrivare anche il via libera Consob all‘esenzione dall‘obbligo di Opa. Il piano prevede infatti che le banche creditrici entrino massicciamente nell‘azionariato di Risanamento tramite un aumento di capitale da 150 milioni e un prestito convertendo da 350 milioni. Secondo le indiscrezioni stampa, la partecipazione complessiva di Intesa Sanpaolo, Banco Popolare, Unicredit (CRDI.MI), Pop Milano e Mps arriverebbe intorno al 55% dopo l‘aumento e a quasi l‘80% post convertendo.

PROBABILE NOMINA AD, MA SOLO DOPO UDIENZA SU FALLIMENTO

Il presidente della Popolare di Milano ritiene che Risanamento potrebbe nominare presto di un amministratore delegato, ma non prima che si sia espresso il Tribunale sull‘istanza di fallimento.

“Immagino che la società avrà un AD”, ha detto Ponzellini aggiungendo che “i veri nomi usciranno in seguito”. Anche perchè, ha spiegato, è normale che un manager aspetti di sapere se è candidato a una società fallita o sana. Per questo “i candidati si sapranno quando il Tribunale dirà che la società rimane in bonis”.

In borsa il titolo Risanamento, molto speculato in questi giorni da un mercato che alterna fiducia e pessimismo sul raggiungimento degli accordi di rilancio, ha chiuso in rialzo del 5% a 0,478 euro.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below