27 agosto 2008 / 08:55 / 9 anni fa

PUNTO 1-Ubi, utile netto sem1 sale del 44,2%, confermato outlook

* utile netto 1° semestre sale del 44,2% a 519,2 milioni

* core tier 1 semestre superiore a target 6,5%

* confermato target 2008

* crescita margine interesse vista inferiore a 2007

(riscrive con dettagli da nota, aggiunge andamento titolo)

MILANO, 27 agosto (Reuters) - UBI Banca (UBI.MI) ha chiuso il primo semestre del 2008 con un utile netto di 519,2 milioni di euro, in crescita del 44,2% rispetto ai 360,1 milioni dell‘analogo periodo dell‘anno scorso, anche grazie alla ricomposizione dei ricavi centrata sulla forte dinamica del margine di interesse.

Contributi positivi, spiega una nota, sono arrivati anche dall‘anticipo nella realizzazione del piano industrale e dalla generazione delle prime sinergie, nonché dall‘apporto di proventi non ricorrenti per 108,1 milioni, riconducibili in parte alla cessione di partecipazioni (di Prudential in Ubi Pramerica e di Ubi Assicurazioni Vita ad Aviva per 71 milioni netti) e in parte al cosidetto “affrancamento fiscale”.

Al netto delle voci non ricorrenti l‘utile è stato di 411 milioni dai 446,5 milioni dell‘anno scorso, un dato condizionato dall‘andamento sfavorevole dei mercati, secondo la nota.

Per quanto riguarda i coefficienti patrimoniali, il Core Tier 1 al 30 giugno e il Total Capital Ratio sono superiori all‘obiettivo indicato nel piano industriale, fissato rispettivamente al 6,5% e 10%.

CONFERMATO OUTLOOK 2008

L‘andamento del semestre preso in esame, sintetizza l‘istituto, “è stato caratterizzato dalla favorevole evoluzione dell‘attività di intermediazione creditizia che si è confermata, nella presente situazione di mercato, elemento trainante dei proventi operativi”.

Il margine di interesse, che include il relativo effetto negativo dell‘allocazione della differenza di fusione per -43,3 milioni di euro, ha segnato un incremento del 12,8% a 1,46 miliardi di euro.

Rimane buona la qualità del credito, con un rapporto sofferenze nette su impieghi netti e incagli netti su impieghi netti rispettivamente pari allo 0,77% e 0,89%, sostanzialmente in linea con il risultato del primo trimestre 2008.

Per il 2008 la banca italiana ha confermato i target del piano industriale 2007-2010. E’ previsto per dicembre l‘aggiornamento periodico del piano.

CRESCITA MARGINE INTERESSE VISTA INFERIORE A 2007

L‘utile netto normalizzato atteso per l‘esercizio 2008, che tiene conto anche delle novità fiscali introdotte dalla cosiddetta “manovra d‘estate”, si presenta coerente con l‘obiettivo definito per il 2008 dal piano industriale.

In un contesto atteso di stabilità dei tassi d‘interesse per la seconda parte dell‘anno e di pressioni sul costo del funding, la dinamica del margine d‘interesse dovrebbe evidenziare percentuali di crescita inferiori a quelle realizzate nel 2007.

In un contesto di mercato fiacco, intorno alle 10,30 il titolo Ubi Banca lascia sul campo il 3,16% a 14,92 euro, fanalino di coda del paniere delle blue chip italiane. L‘indice settoriale europeo cede lo 0,74%.

Per il testo integrale della società i clienti Reuters possono cliccare su [nBIA27924]

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below