12 maggio 2011 / 18:02 / 7 anni fa

SINTESI- Prysmian, ricavi trim1 su,Ebitda adj 2011 a 530-580 mln

(accorpa lanci, aggiunge dichiarazioni da conference)

MILANO, 12 maggio (Reuters) - Prysmian (PRY.MI) ha chiuso il primo trimestre con un utile netto adjusted di 36 milioni, in crescita rispetto ai 31 milioni dello stesso periodo del 2010.

L‘Ebitda adjusted, si legge in un comunicato della società attiva nei cavi, è salito a 101 milioni, rispetto ai 75 milioni di un anno prima (+34,7%).

Il risultato operativo adjusted è cresciuto a 76 milioni, da 57 milioni del primo trimestre dell‘anno scorso (+35,6%).

I ricavi si sono attestati a 1,490 miliardi, con una crescita organica del 13,9%.

Da notare che l‘olandese Draka è stata consolidata a partire dal mese di marzo. La nuova organizzazione del gruppo, post-acquisizione, sarà operativa dall‘inizio di luglio.

La posizione finanziaria netta è negativa per 1,46 miliardi, con un netto peggioramento rispetto al 31 dicembre (459 milioni) per effetto dell‘acquisizione di Draka, che ha comportato esborso di cassa di 501 milioni e un consolidamento della posizione finanziaria netta del gruppo olandese per 357 milioni.

COSTO MATERIE PRIME FRENA DOMANDA

Prysmian ha fornito una guidance sull‘Ebitda adjusted dell‘intero anno, che viene visto nel range 530-580 milioni. “Il primo trimestre ha confermato i primi segnali di miglioramento dello scenario di mercato, già registrati negli ultimi trimestri del 2010, evidenziando un recupero dei volumi nella maggior parte dei business”, commenta l‘amministratore delegato Valerio Battista. “Il processo di integrazione con Draka è stato avviato rapidamente e ci aspettiamo già nel secondo semestre dell‘anno i primi, seppur iniziali, effetti delle sinergie”.

Il gruppo guidato da Battista prevede, per l‘esercizio 2011, “la prosecuzione del trend di recupero nei business dei cavi per le costruzioni, dei cavi a media tensione per le utilities e nei prodotti del segmento Industrial più esposti agli andamenti ciclici del mercato. Si conferma, inoltre, l‘andamento positivo della domanda per i business ad alto valore aggiunto della transmissione di energia, energie rinnovabili, oil&gas e per i cavi in fibra ottica destinati ai principali operatori del settore telecom”.

Nel corso della conference call di presentazione dei risultati, Battista, riferendosi in particolare al rame, ha spiegato che “il mercato sta vedendo una riduzione dei prezzi, e i clienti si stanno muovendo nella stessa direzione, facendo ricorso alle scorte. Stiamo vedendo un mercato molto più prudente in termini di domanda”.

La ragione di questa prudenza, aveva spiegato in precedenza Battista, è che “i clienti hanno congelato i nuovi ordini, attendendo un calo dei prezzi, e questo ha penalizzato la domanda”.

La volatilità dei mercati finanziari e delle quotazioni delle materie prime, ha proseguito Battista, ha spinto il gruppo a fornire una guidance prudente sull‘Ebitda adjusted 2011.

“Tutti si aspettavano che il 2011 sarebbe stato un anno di forte ripresa”, ha argomentato il manager. “Oggi devo dire che i fattori chiave del mercato confermano il recupero”, ma “dobbiamo considerare i segnali della domanda, che non sono buoni come nel primo trimestre”.

L‘AD ha sottolineato che l‘atteggiamento wait-and-see da parte dei clienti, in attesa di una stabilizzazione dei prezzi delle materie prime, caratterizza soprattutto il settore trade&installer.

Battista ha spiegato che se il consolidamento di Draka fosse avvenuto all‘inizio dell‘anno, la guidance sull‘Ebitda adjusted sarebbe 560-600 milioni.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su [ID:nBIA121bd]

Massimo Gaia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below