11 febbraio 2011 / 16:51 / tra 7 anni

PUNTO 1 - Indesit, 2010 in crescita oltre guidance, titolo sale

(riscrive aggiungendo dettagli da nota, conference call, andamento titolo)

MILANO, 11 febbraio (Reuters) - Indesit IND.MI archivia il 2010 con risultati in crescita, sopra la guidance indicata dal gruppo, e propone un dividendo di 0,3 euro, il doppio rispetto all‘esercizio precedente.

L‘anno si chiude con un utile in crescita a 89,7 milioni da 34,5 milioni, ricavi in aumento a 2.879,2 milioni (+10,2%) e utile operativo a 183,8 milioni (+55%).

A fine ottobre il gruppo di elettrodomestici aveva rivisto al rialzo la guidance 2010 prevedendo un fatturato in crescita di circa il 9% con un ebit in aumento di circa il 50%.

Nel solo quarto trimestre l‘utile di competenza del gruppo ammonta a 21,9 milioni di euro, in calo dai 27,6 milioni dello stesso periodo 2009, ma i ricavi salgono del 16,6% a 810,9 milioni e l‘utile operativo è sostanzialmente stabile a 53 milioni (da 52,8 milioni).

A fine 2010 l‘indebitamento finanziario netto è sceso a 178,9 milioni rispetto ai 290,2 milioni di fine 2009. A ottobre la società aveva stimato un indebitamento di circa 240 milioni.

Il consiglio di amministrazione intende proporre all‘assemblea la distribuzione di un dividendo di 0,3 euro per azione ordinaria, con payout pari al 35%, rispetto a 0,15 euro dell‘esercizio precedente.

ANCHE IN 2011 VISTA CRESCITA PIU’ FORTE DEL MERCATO

“Cresciamo a ritmi elevati e decisamente superiori al mercato”, dichiara nella nota sui conti l‘AD Marco Milani. “La redditività si mantiene su livelli di eccellenza. Come abbiamo fatto quest‘anno anche nel 2011 continueremo a incrementare il nostro investimento in nuovi prodotti e in comunicazione, che sono lo strumento fondamentale per lo sviluppo dell‘azienda”.

Per quanto riguarda il 2011, nella conference call sui risultati Milani ha detto di attendersi una crescita del 3% della domanda del mercato europeo. “Le nostre aspettative in termini di volumi sono di crescere più del mercato”, ha aggiunto.

Indesit è particolarmente forte in paesi dell‘Europa orientale, come la Russia, che già nel 2010 hanno registrato decisi incrementi.

Nel quarto trimestre il gruppo di Fabriano ha registrato in Europa orientale un aumento dei ricavi pari al 42,3%, trainato da una sostenuta ripresa della domanda di mercato in quasi tutti i principali paesi dell‘area e da un apprezzamento delle valute. In Russia, in particolare, la crescita dei ricavi rispetto al quarto trimestre del 2009 ha sfiorato il 60%.

In Europa occidentale l‘incremento è stato più contenuto ma comunque pari al 4,5% nonostante un andamento del mercato non particolarmente favorevole.

SI LAVORA SU POSSIBILE AUMENTO PREZZI

Per quanto riguarda un eventuale incremento dei prezzi - sulle orme delle rivali Whirlpool (WHR.N) ed Electrolux (ELUXb.ST) che la scorsa settimana hanno preannunciato aumenti per combattere il rincaro delle materie prime - “la nostra intenzione è in quella direzione”, ha detto Milani.

“Lavoreremo per raggiungere un aumento dei prezzi, ma se saremo in grado di farlo o meno è troppo presto per dirlo”, ha aggiunto Milani. “Non abbiamo un disperato bisogno di farlo”.

Il titolo ha chiuso la seduta segnando un rialzo di oltre il 2%, dopo essere arrivato a guadagnare fino al 5,4% dopo la diffusione dei risultati. Vivaci i volumi, circa tre volte la media di un‘intera seduta.

Sabina Suzzi

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below