28 ottobre 2010 / 13:04 / 7 anni fa

Thomson Reuters alza stime ricavi anno, Eps trim3 sopra stime

* Eps adjusted trim3 0,49 dlr contro attese 0,44 dlr

* Vede ricavi piatti o in leggero aumento in 2010

* Ricavi in crescita 3% su anno

* Ricavi divisione Mercati +1%, Professional +5%

NEW YORK, 28 ottobre (Reuters) - Thomson Reuters (TRI.TO) (TRI.N) migliora le stime sui ricavi dell‘anno e comunica, per la prima volta in quasi due anni, un aumento del fatturato della divisione Mercati, i cui clienti sono banche e altre istituzioni finanziarie che sembrano ormai inziare a lasciarsi alle spalle licenziamenti e tagli dei costi. Il gruppo che opera nell‘informazione e dati prevede per il 2010 ricavi piatti o in leggero aumento, un miglioramento rispetto alla precedente previsione di ricavi in calo o stabili.

Thomson Reuters continua a stimare vendite nette positive per le due divisioni principali, Mercati e servizi destinati ai professionisti del settore legale e sanitario (Professional).

L‘utile operativo underlying è sceso del 4% a 681 milioni di dollari nel trimestre, principalmente a causa di investimenti in nuovi prodotti, determinando una leggera discesa del margine operativo al 21%.

La società ha investito un miliardo di dollari su nuovi progetti come il servizio di video finanziari battezzato Reuters Insider e il nuovo terminale per il trading Eikon.

“Chi conosce il nostro modello basato sugli abbonamenti sa che vendite nette positive in questa fase così avanzata dell‘anno implicano una crescita dei ricavi il prossimo a meno di fatti veramente straordinari”, commenta l‘AD Tom Glocer.

L‘utile per azione adjusted è salito a 49 centesimi da 43 centesimi un anno fa grazie ai minori costi di integrazione legati all‘acquisizione da parte di Thomson del gruppo Reuters nel 2008.

In base alle stime Thomson Reuters IBES gli analisti vedevano in media un Eps di 44 centesimi.

Al netto di aggiustamenti valutari i ricavi sono in salita del 3% su anno a 3,256 miliardi di dollari. Questo dato si confronta con i 3,198 miliardi previsti dagli analisti.

Nella divisione Mercati i ricavi risultano in crescita dell‘1% a 1,85 miliardi di dollari.

L‘unità Vendite e Trading nell‘ambito della divisione Mercati ha riportato utili stabili su anno mentre sono scesi del 3% i ricavi dell‘agenzia giornalistica a causa delle cancellazioni di alcuni clienti.

In aumento del 5% risultano invece le entrate della divisione Professional, alla quale appartengono il database legale WestlawNext e altri prodotti per contabilità e professionisti del settore scientifico e sanitario.

Lanciato a febbraio 2010 WestlawNext è stato venduto a oltre 9.000 clienti, ha sottolineto la società.

Tra i rivali di Thomson Reuters l‘editore del britannico Financial Times, Pearson Plc (PSON.L), che lunedì scorso ha migliorato le stime sull‘anno grazie a un aumento degli abbonamenti al quotidiano.

Euromoney (ERM.L), altro gruppo britannico di informazione finanziaria, ha previsto per quest‘anno un utile pre-tasse record grazie all‘aumento dei ricavi da abbonamento.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below