11 agosto 2010 / 11:27 / tra 7 anni

Buzzi conferma target investimenti 2010, dimezzati in 2011 - AD

MILANO, 11 agosto (Reuters) - Buzzi Unicem (BZU.MI) conferma il target di investimenti per il 2010 di 300 milioni di euro circa, ma per il 2011 vede un dimezzamento del budget.

Lo ha detto l‘amministratore delegato Pietro Buzzi nel corso della conference call sui risultati del primo semestre diffusi ieri.

“Possiamo confermare quanto già detto recentemente, che il nostro Capex complessivo per il 2010 sarà di 300 milioni circa, probabilmente qualcosa in più anzichè in meno”, ha detto l‘AD.

Nel 2009 il gruppo piemontese produttore di cemento aveva realizzato investimenti per 244 milioni per progetti di incremento della capacità produttiva.

“Per il 2011, anche se non c’è ancora un budget ufficiale approvato, pensiamo a qualcosa come 155-160 milioni di euro”, quasi tutti destinati a progetti di manutenzione, ha aggiunto.

Buzzi ha spiegato che il gruppo non ha in agenda per l‘anno prossimo importanti progetti di espansione di capacità produttiva, dopo averne congelato al momento due, in Ucraina e in Russia.

L‘unico importante progetto di manutenzione e ammodernamento in vista è quello relativo all‘impianto americano di Maryneal, ha specificato l‘AD.

“Non abbiamo bisogno di fare molto al momento. Siamo ben messi in tutte le aree”, ha aggiunto specificando che i due progetti sospesi, quello di Volyn in Ucraina, e quello di Akbulk in Russia, potranno essere rimessi in agenda solamente se le condizioni di mercato nei rispettivi paesi miglioreranno.

Buzzi delinea in generale una situazione di prudente attesa anche sul fronte M&A, soprattutto in Italia.

“Non pensiamo di dovere estendere o allargare il nostro business in Italia. Se parliamo di investire delle risorse per noi avrebbe senso indirizzarle altrove, per allargare l‘area geografica e per consolidarci dove siamo presenti”, ha detto.

“Non siamo interessati ad essere consolidatori in Italia anche perchè abbiamo dei vincoli di spesa, come ho già detto a proposito della nostra volontà di ridurre gli investimenti”, ha concluso il manager.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below