10 agosto 2010 / 07:25 / 7 anni fa

PUNTO 1 - Saras, in sem1 perdita netta adjusted per 27,4 mln

(Aggiunge altri dettagli da comumicto)

MILANO, 10 agosto (Reuters) - Il gruppo Saras (SRS.MI) ha chiuso il primo semestre con una perdita netta adjusted di 27,4 milioni di euro, contro i 7,1 milioni di utile registrati nello stesso periodo dell‘anno scorso ma dopo un ritorno all‘utile, sempre a livello adjusted, nel secondo trimestre dell‘anno.

Gli utili semestrali ‘as reported’ del gruppo petrolifero, dice una nota, si sono attestati a 11,8 milioni, in calo del 90%, risentendo del forte calo del margine di raffinazione (1,1 dollari al barile, rispetto a 3,5 dlr/bll nel primo semestre 2009).

L‘Ebitda reported è stato di 101,7 milioni, in contrazione del 65%, mentre l‘Ebidta comparable si è attestato a 41,7 milioni, in calo del 64%.

Il comunicato ricorda che i risultati ‘comparable’ e quelli ‘reported’ differiscono principalmente per le diverse metodologie utilizzate nella valorizzazione delle scorte di prodotti petroliferi (metodo Lifo nel primo caso e Fifo nel secondo). Nei primi sei mesi del 2010 la differenza di metodologie dopo le imposte è stata negativa, e pari a -38,8 milioni, per effetti del significativo incremento dei prezzi dei prodotti petroliferi.

I ricavi sono sono cresciuti nel semestre del 74% a 4,1 miliardi di euro circa soprattutto grazie al segmento raffinazione e marketing sulla scia dei prezzi più alti dei prodotti petroliferi.

Relativamente al terzo trimestre, mentre i margini di raffinazione hanno registrato un avvio di periodo molto debole, la società annuncia che sono in corso “riduzioni economiche di lavorazione” nel periodo luglio-settembre.

Tuttavia, sulla scia degli “incoraggianti segnali di miglioramento” del comparto raffinazione e della ripresa della domanda di diesel, la compagnia prevede un “miglioramento dei margini di raffinazione durante la parte rimanente dell‘anno”.

Al 30 giugno 2010 l‘indebitamento netto del gruppo scende a 567 milioni di euro, contro i 643 milioni registrati lo scorso 31 marzo dopo investimentio per 83 milioni, in linea con il piano.

TRIM2 TORNA IN UTILE

Nel secondo trimestre il risultato netto adjusted di gruppo è stato 2,4 milioni contro una perdita di 18,3 milioni nel secondo trimestre del 2009.

La differenza dipende principalmente da proventi su strumenti derivati utilizzati nella copertura di contratti commerciali, che nel trimestre hanno dato luogo a un contributo positivo per circa 22 milioni, spiega il comunicato.

L‘utile netto reported si è attestato a 21,1 milioni, in calo del 64% rispetto al secondo trimestre 2009 dopo un Ebitda, sempre a livello ‘reported’, di 51 milioni, in contrazione del 66% per effetto dei bassi margini di raffinazione a fronte di un andamento stabile negli altri segmenti del gruppo.

Nel trimestre l‘Ebitda comparable si è attestato a 27,9 milioni, in progresso del 16% rispetto al secondo trimestre 2009 quando il dato aveva scontato forti costi di manutenzione ed investimenti nella raffineria di Sarroch e perdite legate all‘incidente presso un impianto.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below