30 aprile 2010 / 13:20 / tra 8 anni

Intesa SP, contano risultati non difficoltà soci a intese-Bazoli

TORINO, 30 aprile (Reuters) - Le difficoltà nel raggiungere delle intese, in particolare sulle questioni di governance, sono inevitabili ma ciò che conta sono i risultati della banca che danno fiducia anche per il futuro.

Così il presidente del consiglio di sorveglianza di Intesa Sanpaolo (ISP.MI) Giovanni Bazoli ha risposto ad alcuni azionisti che in assemblea chiedevano conto delle numerose voci di stampa sul rinnovo degli organi della banca e in particolare del consiglio di gestione.

“Un conto sono le difficoltà nel raggiungere le intese, che sono inevitabili, un conto diverso sono i risultati raggiunti e questo è quello che conta”, ha spiegato Bazoli.

“I nostri maggiori azionisti hanno sempre dimostrato grande senso di responsabilità e hanno rappresentato - tutti gli azionisti ma i maggiori in particolare - una forza per la banca perché sono investitori di medio termine”, ha proseguito il banchiere.

“Quando si parla di fiducia, la risposta migliore è quella che guarda ai fatti. Nei tre anni trascorsi la banca ha funzionato bene e ha resistito meglio di tutte o quasi tutte le altre grandi banche e questo è il viatico migliore anche per il nuovo periodo e per credere nella governance che uscirà da questa assemblea”, ha concluso.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below