20 aprile 2010 / 09:57 / 8 anni fa

PUNTO2-Autogrill pensa a cedola, trim1 in crescita,non teme nube

(aggiunge altre dichiarazioni)

MILANO, 20 aprile (Reuters) - Autogrill (AGL.MI) non esclude di tornare a distribuire un dividendo dopo due anni consecutivi di rinuncia alla cedola e chiude il primo trimestre con ricavi e margini in miglioramento.

Lo ha dichiarato nel corso dell‘assemblea di bilancio il presidente Gilberto Benetton. Per il prossimo anno il gruppo di ristorazione “pensa di tornare alla vecchia formula del dividendo”.

Guardando all‘andamento dei conti, l‘imprenditore veneto ha sottolineato che “nel primo trimestre del 2010 si registra un certo recupero del traffico e dei consumi”. I primi tre mesi hanno visto “una crescita di fatturato e margini abbastanza importante” rispetto a un anno prima. “Tutto sta andando meglio del 2009”.

Una battuta anche sugli effetti provocati sul traffico aereo dalla nube vulcanica che “finora non ha dato nessuna preoccupazione. Il calo del titolo (ieri) è stato ingiustificato”. Intorno alle 13 Autogrill avanza dell‘1,88% a 9,22 euro dopo una flessione del 2,7% della vigilia.

“E’ ancora prematuro valutarne l‘impatto anche se finora (dopo pochi giorni) e’ insignificante”, ha poi aggiunto Benetton al termine dell‘assemblea, riferendosi sempre alla nube.

“La scorsa settimana in Italia è stata molto positiva, inoltre le autostrade hanno risentito meglio”, ha aggiunto Benetton, sottolineando l‘aspetto positivo della diversificazione sia nei canali di trasporto sia geografica che consente ad Autogrill di reagire a situazioni imprevedibili come quella creata dalla nuvola di cenere.

Riguardo alle attese per l‘anno in corso, il presidente di Autogrill ha rilevato che il gruppo “continuerà a prestare grande attenzione alla generazione di cassa, anche se non sarà come nel 2009” perchè gli investimenti quest‘anno sono attesi in aumento rispetto al passato esercizio.

La generazione di cassa nel 2009 si è attestata a 263,6 milioni di euro, in aumento del 149,9% rispetto all‘anno precedente. Il gruppo lo scorso anno ha investito 157,6 milioni di euro, la stima per il 2010 è di 250 milioni.

“Dall‘inizio dell‘anno abbiamo segnali positivi e sul fronte dei ricavi il gruppo tende a performare meglio dell‘andamento disomogeneo del traffico. Anche quest‘anno il focus resta centrato sull‘efficienza e cio’ potrebbe portare nel primo trimestre a vedere i margini crescere piu’ dei ricavi”.

Conferme di una “certa ripresa” anche dal canale autostradale, dove ci sono segnali di recupero del traffico negli Usa e in Europa, con vendite in aumento trainate dalla Francia e dalla Svizzera.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below