10 febbraio 2010 / 12:56 / 8 anni fa

PUNTO 1 - SRG, utile netto 2009 balza 38%, cedola scende a 0,20

(Aggiunge altri dettagli da comunicato)

* Cedola 2009 sopra stime Cfo di 0,18

* Forte aumento indebitamento

* Domanda di gas attesa in miglioramento in 2010

MILANO, 10 febbraio (Reuters) - Il gruppo Snam Rete Gas (SRG.MI) chiude il 2009 con un risultato netto di 732 milioni di euro, in aumento del 38,1% rispetto all‘anno precedente, informa una nota che riporta i risutati del pre-consuntivo 2009. I dati recepiscono gli effetti associati all‘acquisizione di Italgas e di Stogit, dalla controllante Eni (ENI.MI) a decorrere dal secondo semestre.

I ricavi della gestione caratteristica ammontano a 2,438 miliardi, in crescita del 28,2%, mentre l‘utile operativo sale del 24,7% a 1,274 miliardi.

Il dividendo complessivo che il Cda proporrà all‘assemblea degli azionisti è pari a 0,20 euro per azione, che include l‘acconto di 0,06 già distribuito, in calo rispetto a 0,23 euro distribuito nel 2009. La cedola è comunque superiore rispetto a quanto aveva stimato non più di due mesi fa il Cfo, Antonio Paccioretti, che indicava in 0,18 euro per azione nel 2009 la base minima di partenza per il futuro.

Andando nel dettaglio, il gas immesso nella rete di trasporto è stato pari a 76,90 miliardi di metri cubi (-10,2%); il gas naturale movimentato in stoccaggio pari a 16,52 miliardi di metri cubi (+42,8%), mentre il gas naturale vettoriato nella rete di distribuzione è stato di 7.537 milioni di metri cubi (+1,4%) L‘indebitamento finanziario netto di 9.949 milioni di euro aumenta di 3.713 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2008 per effetto essenzialmente dell‘acquisizione di Italgas e Stogit, che ha anche comportato il consolidamento dei rispettivi indebitamenti finanziari netti (2.381 milioni di euro al 31 dicembre 2009), spiega la nota.

La società dell‘Eni (ENI.MI), proprietaria della gran parte dei gasdotti italiani, stima per il 2010 una domanda di gas naturale in lieve aumento da circa 78 miliardi di metri cubi, per effetto principalmente della crescita attesa nel settore termoelettrico.

“ll 2009 è stato caratterizzato dall‘operazione di acquisizione di Italgas e Stogit che ha permesso di fare di Snam Rete Gas un operatore leader a livello europeo nelle attività regolate del settore gas”, sottolinea l‘AD, Carlo Malacarne. Che aggiunge: “L‘integrazione con le due società, a partire dal secondo semestre dell‘anno, unita alla solida performance dell‘attività di trasporto, pur in un generale contesto di domanda energetica in contrazione, ci ha consentito di raggiungere un utile operativo in crescita del 25% e un utile netto in aumento del 38% ispetto al 2008”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below