4 febbraio 2010 / 14:25 / 8 anni fa

PUNTO 1 - Fondi Italia, raccolta gennaio positiva per 260 mln

(aggiunge dettagli, commento gestore)

MILANO, 4 febbraio (Reuters) - Il sistema dei fondi di investimento in Italia ha cominciato il 2010 sulla falsariga della tendenza positiva evidenziata nell‘ultima parte dell‘anno scorso, archiviando il mese di gennaio con una raccolta positiva per 260 milioni di euro.

A dicembre, ricorda una nota di Assogestioni, gli afflussi erano stati pari a 1,499 miliardi.

Torna a scendere il patrimonio, che si attesta a 427,774 miliardi da 428,864 miliardi di dicembre. Nel comunicato, peraltro, Assogestioni precisa che il dato sul patrimonio è provvisorio, in quanto alcune società hanno fornito indicazioni sino ai giorni 26-27 gennaio.

AZIONARI POSITIVI, PIACCIONO AMERICA ED EMERGENTI

Guardando alle categorie, gli azionari hanno registrato una raccolta positiva per 168 milioni (+347 milioni a dicembre).

Non altrettanto bene la categoria Azionari Italia (-27 milioni) all‘interno del comparto.“L‘Italia piace sempre di meno”, commenta Saverio Scelzo, presidente e amministratore delegato di Copernico Sim.

“Gli italiani investono di più nell‘azionario, ma non nelle azioni italiane: è un paradosso”, aggiunge. Il fund manager sottolinea il risultato della categoria Azionari America: +118 milioni. “Il dollaro si sta rafforzando e gli Usa cominciano ad attrarre flussi”.

Il numero uno di Copernico ritiene che “la novità dell‘ultimo periodo” siano gli afflussi verso gli azionari America e Paesi emergenti (+163 milioni). “La ripresa partirà da dove è cominciata la crisi. Il tema di quest‘anno potrebbe essere il ritorno degli investitori su America e dollaro”.

OK CORPORATE BOND E FLESSIBILI, MALE HEDGE E CASH

Gli obbligazionari proseguono il trend dell‘ultima parte del 2009, con afflussi pari a 801 milioni (+1,091 miliardi a dicembre). Nel comparto, boom dei corporate investment grade: +376 milioni. “Si sconta l‘ottimo risultato dell‘anno passato”, argomenta Scelzo. “E’ probabile che il mercato non si sia ancora reso conto che le performance 2009 non si ripeteranno quest‘anno. Si guida con lo specchietto retrovisore”.

Bene i flessibili, con una raccolta positiva per 914 milioni (+940 milioni a dicembre), mentre prosegue il momento negativo dei fondi di liquidità (-1,621 miliardi, da -1,143 miliardi del mese precedente). “I rendimenti bassi e i costi elevati rendono i fondi di liquidità non attraenti”, spiega Scelzo.

Segno più per i bilanciati (+419 milioni, da +281 milioni di dicembre), mentre tornano importanti riscatti sugli hedge (-421 milioni, da -17 milioni precedenti). Per Copernico “l‘andamento degli hedge non è una novità. E’ un trend che si è consolidato”.

A livello di domicilio, i fondi di diritto italiano continuano a subìre riscatti (-980 milioni, da -1,347 miliardi di dicembre), mentre i fondi di diritto estero hanno registrato afflussi per 1,239 miliardi (+2,846 miliardi a dicembre).

“L‘offerta va dove c’è maggiore remunerazione”, commenta Scelzo, riferendosi al continuo deflusso di capitali dai fondi di diritto italiano. “E i principali gruppi italiani si sono attrezzati, creando fondi di diritto estero”.

Va ricordato che i dati sulla raccolta dei fondi di diritto estero sono provvisori, in quanto il risultato complessivo sarà reso disponibile con la pubblicazione trimestrale della nuova mappa del risparmio gestito.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below