9 marzo 2009 / 18:36 / tra 9 anni

PUNTO 1 -Italcementi, vede calo investimenti per 200 mln in 2009

(Aggiunge altri dettagi da conference call, background, chiusura titolo)

MILANO, 9 marzo (Reuters) - Italcementi ITAI.MI, nell‘ambito degli interventi previsti nel 2009 per raggiungere gli obbiettivi di breve termine, stima una riduzione degli investimenti per circa 200 milioni di euro rispetto al 2008, e un risparmio di costi complessivi attorno ai 240 milioni.

E’ quanto hanno detto i vertici della società bergamasca nel corso della conference call di presentazione dei risultati 2008.

In particolare, per quanto riguarda gli interventi sui costi fissi e variabili, in aggiunta al precedente budget di 140 milioni, il gruppo bergamasco ha previsto un‘ulteriore riduzione di 100 milioni circa. Il piano prevede una riduzione di posti di lavoro per oltre 1.400 addetti principalmente in Egitto, Italia e Thailandia.

Relativamente agli investimenti il piano di contenimento nell‘anno in corso riguarda sia le spese in asset industriali che finanziari con un approccio di fondo basato su investimenti selettivi e nessuna crescita per linea sterna.

“Con questa situazione di mercato dobbiamo focalizzarci sulle priorità. Bisogna essere molto selettivi” ha spiegato il direttore generale Giovanni Ferrario specificando che si tratta di interventi “temporanei” e soggetti a continue rivalutazioni in relazione all‘evoluzione del mercato.

Restano confermati i progetti strategici di investimento industriale in corso in Usa, Italia, India e Marocco per un totale di circa 1 miliardo di euro di cui 540 nel 2009.

Nel 2008 gli investimenti sono stati complessivamente pari a 980,5 milioni di euro (di cui 253 milioni circa in immobilizzazioni finanziarie) sostanzialmente in linea con il 2007.

Nessuna tensione sulla struttura patrimoniale e finanziaria del gruppo che rimarra “solida e equilibrata” grazie alla riserva di liquidità e alle fonti di approvvigionamento, ha inoltre assicurato il direttore finanziario Giovanni Maggiora spiegando che il gruppo dispone di oltre 2,1 milioni di linee di credito totali disponibili.

EFFETTI INVESTIMENTI PUBBLICI VISIBILI IN TRIM4

Nel 2009 Italcementi si attende volumi nei Paesi maturi complessivamente in calo rispetto al 2008, con primo semestre particolarmente difficile e un recupero negli ultimi mesi grazie all‘effetto dei piani di investimento nelle infrastrutture lanciati da governi in Nord America e nei principali Paesi europei.

“Ci aspettiamo una riduzione dei volumi in Italia, Francia, Spagna e Nord America in un range tra il 10 e il 14% rispetto al 2008”, ha detto Ferrario.

“Italcementi è molto ben posizionata in molti dei principali investimenti pubblici futuri”, ha aggiunto il direttore generale relativamente al piano del governo italiano sulle grandi opere.

Tra i Paesi emergenti l‘attesa è invece per una crescita dei volumi ad eccezione di Turchia e Thailanda dove è prevista una riduzione della domanda.

A Piazza Affari il titolo Italcementi ha chiuso in calo dell‘1,67% a 7,07 euro a fronte di un calo del 2,12% registrato dall‘indice S&P/Mib.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below