May 8, 2018 / 11:44 AM / 6 months ago

Intesa SP, in trim1 già quasi metà utili 2017, titolo riduce calo dopo conti

MILANO, 8 maggio (Reuters) - Intesa Sanpaolo realizza quasi la metà degli utili dello scorso anno nel primo trimestre 2018 e conferma l’attesa di un risultato netto dell’intero esercizio in crescita e di un dividendo cash con un payout dell’85% come da piano.

Il titolo ha praticamente dimezzato le perdite, oggi comuni a tutto il settore bancario, per poi ritracciare leggermente. Alle 13,40 segna -1,38% a 3,118 euro contro l’indice italiano di settore che cede 2,42%.

L’utile netto si è attestato a 1,252 miliardi di euro, rispetto ai 901 milioni di un anno prima. Considerando la plusvalenza di 400 milioni attesa dalla partnership con Intrum Justitia sulla piattaforma di gestione dei crediti, il dato si porta a 1,65 miliardi, pari al 43% dell’utile netto 2017 di 3,8 miliardi, dice una nota.

Il Cet1 a regime, calcolato pro forma, si attesta al 13,4%, quello in base ai criteri transitori al 13,3%.

Per il 2018 la banca conferma l’attesa di un utile netto superiore ai 3,8 miliardi dello scorso anno (calcolati senza il contributo pubblico cash da 3,5 miliardi legato all’acquisizione di Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza).

Migliora la qualità del credito: nel primo trimestre i crediti deteriorati si sono ridotti di 1,5 miliardi e lo stock scende del 2,7% rispetto a fine 2017. L’incidenza dei deteriorati sul totale dei crediti è all’11,7%, ma con il deal siglato con Intrum si porta a circa il 9,5%, di fatto realizzando il 48% dell’obiettivo previsto nel piano 2017-21.

La copertura dei crediti deteriorati è al 57%, quella delle sofferenza a circa il 69%. Le rettifiche nette su crediti sono calate del 30,6% su base annua a 483 milioni.

I proventi operativi netti sono stati pari a 4,8 miliardi con una crescita del 10,5% rispetto a un anno prima e del 2% rispetto al trimestre precedente. Il margine di interesse è calato dell’1,3% su anno, ma è in crescita dell’1% rispetto al quarto trimestre attestandosi a 1,86 miliardi. Le commissioni sono cresciute del 4,5% su anno e diminuite del 6,4% rispetto al trimestre precedente a 2 miliardi. Stabile rispetto a un anno prima il risultato del trading a 294 milioni.

I costi sono scesi dell’1,3% su base annua e del 14,1% rispetto al quarto trimestre (-10,6% le spese per il personale) a 2,3 miliardi.

(Gianluca Semeraro)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below