February 22, 2018 / 11:41 AM / in 10 months

BORSE EUROPA deboli a metà seduta, trimestrali non aiutano

    LONDRA, 22 febbraio (Reuters) - 
 INDICI                           ORE 12,30      VAR. %   CHIUS. 2017
 EUROSTOXX50                      3414,09        -0,47    3503,96
 STOXX EUROPE 600                 378,7          -0,63    389,18
 STOXX BANCHE                     186,38         -0,58    183,99
 STOXX OIL&GAS                    300,88         -0,72    315,53
 STOXX ASSICURAZIONI              291,98         -0,44    288,35
 STOXX AUTO                       630,95         -0,91    614,77
 STOXX TLC                        260,54         -0,18    281,61
 STOXX TECH                       438,9          -1,07    439,00
    ** L'azionario europeo è debole a metà seduta, con una serie di
trimestrali che non riescono a risollevare il morale degli investitori
preoccupati di un irrigidimento della politica monetaria Usa più veloce
del previsto.
    ** A contribuire al mood negativo, i cali registrati dai listini in
Usa e in Asia, un indice Ifo tedesco questa mattina inferiore alle
attese e la revisione al ribasso della crescita britannica.
    ** Alle 12,30 italiane il paneuropeo STOXX 600 segna
-0,63%, con la maggior parte dei comparti e delle piazze nazionali in
rosso.
    ** Tra i titoli in evidenza, Barclays segna un +5,8% sulla promessa
di un ritorno ad un dividendo pieno con il pagamento di 6,5 pence per
azione nel 2018. Un notizia che ha rafforzato l'ottimismo
sulle banche britanniche dopo che ieri i Lloyds hanno riportato il
profitto pre-tasse più alto dal 2006.
    ** Notizie positive anche per la francese AXA (+0,7%) che
ha messo a segno un profitto netto migliore del previsto nel 2017
 e per il provider di servizi finanziari belga KBC
(+2,6%).
    ** La danese Genmab, la più grande compagnia di
biotecnologie in Europa, balza di quasi il 20% dopo aver rassicurato gli
investitori sulla crescita delle sue vendite di un farmaco contro il
cancro, il Darzalex, quest'anno.
    ** Un altro titolo danese, William Demant Holding, sale del
7% dopo risultati oltre le previsioni.
    ** Nel settore utilities, recentemente non proprio popolare, la
francese Veolia segna +3,3% dopo aver riportato
un'accelerazione della crescita nel 2018. Il settore
 oggi è fra i pochi a segno più con un rialzo dello 0,4%.
    ** A rafforzare il comparto anche la britannica Centrica,
che aveva lanciato un profit warning a novembre ma sale del 3% dopo aver
aumentato il suo target sui tagli ai costi di 500 milioni e aver
annunciato una riduzione di 4.000 posti di lavoro entro il 2020.
 
    ** In un altro settore zoppicante nell'ultimo periodo,  Deutsche
Telekom cede il 2,8% dopo i risultati mentre  Telefonica
Deutschland lascia sul terreno il 2,5% dopo che RBC ha
tagliato il target price sul titolo del 13%.
    ** Crolla la francese Ingenico con un -20% nella sua
peggior seduta da 16 anni, dopo aver annunciato una guidance sotto le
attese per il 2018.
    ** Negativa anche la mineraria Anglo American con un -3,3%
dopo aver presentato risultati 2017 poco soddisfacenti.
    ** Positive invece dopo i conti la farmaceutica belga UCB
 (+4,4%) e il gruppo chimico francese Arkema
(+3,6%). 

     
    Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con
quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel
Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top
news anche su www.twitter.com/reuters_italia

    
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below