January 16, 2018 / 11:33 AM / 9 months ago

Bitcoin cede 18% su timori misure restrittive, giù anche altre criptovalute

LONDRA, 16 gennaio (Reuters) - Il bitcoin affonda del 18% a un minimo di quattro settimane vicino a 11.000 dollari, dopo che le indiscrezioni secondo cui il bando agli scambi di criptovalute in Corea del Sud è ancora un’opzione hanno alimentato i timori di un più ampio giro di vite regolatorio.

Il tonfo del bitcoin ha innescato una massiccia ondata di vendite in tutto il mercato delle criptovalute, con la rivale Ethereum in calo del 23%, secondo il sito web Coinmarketcap, e Ripple che precipita del 33%.

Secondo quanto riferito dal sito di informazione sudcoreano Yonhap, il ministro delle Finanze Kim Dong-yeon ha detto a una radio locale che il governo metterà insieme una serie di misure per bloccare l’”irrazionale” corsa agli investimenti in criptovalute.

Ieri la Corea del Sud ha comunicato che intende bandire gli scambi di monete virtuali che non sono stati ancora finalizzati, mentre le agenzie governative stanno ancora discutendo per decidere come regolamentare il mercato.

Il bitcoin è scivolato sulle ultime notizie, arrivando fino a 11.191,59 dollari sulla piattaforma lussemburghese Bitstamp.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below