11 maggio 2017 / 06:58 / tra 4 mesi

PUNTO 2-Unicredit, utile netto trim1 batte consensus, titolo festeggia

(Aggiorna con dettagli da slide e conference call vertici, analisti, titolo)

MILANO, 11 maggio (Reuters) - Unicredit chiude il primo trimestre del 2017 con un utile netto a 907 milioni, ben sopra il consensus di 612 milioni. La crescita è del 40% rispetto al dato rettificato dello stesso periodo dell‘anno precedente, si legge in una nota.

Un contributo positivo è venuto da tutte le principali linee di business, ha detto il Ceo Jean Pierre Mustier commentando i risultati. “Stiamo già vedendo i primi ma tangibili risultati del nostro piano”, ha aggiunto.

I risultati sopra le attese spingono il titolo che, verso le 12, sale di quasi 4% a 16,73 euro dopo un massimo a 16,96. Jefferies, che ha sul titolo raccomandazione “buy” con target a 17,2 euro, ritiene che la qualità degli asset e il recupero sul fronte degli utili e della generazione di capitale possano supportare un continuo re-rating sulle azioni.

TARGET 2017 CET1 CONFERMATO

Il Cet1 fully loaded al 31 marzo, dopo l‘aumento di capitale da 13 miliardi, si è attestato a 11,45% da 7,54% al 31 dicembre. Il Cet1 supera il 12% tenendo conto delle cessioni di Pioneer e Pekao.

Per il 2017 la banca conferma il target di Cet1 fully loaded oltre 12% e margine di interesse a 10,2 miliardi. Confermato anche il target del costo del rischio a 65 punti base.

I ricavi salgono di 11,7% sul quarto trimestre 2016 a 4,8 miliardi, spinti sia dal margine di interesse (2,6 miliardi), che dalle commissioni a 1,5 miliardi, in crescita di 4,5% su anno.

Il margine operativo lordo aumenta del 14,6% su anno.

CEDUTI ALTRI 500 MLN ESPOSIZIONI LEASING

Le rettifiche su crediti calano di 11,8% a 670 milioni, con un costo del rischio a 60 punti base.

Nei 12 mesi, i crediti deteriorati lordi calano del 30% a 55,3 miliardi, le sofferenze a 31,1 miliardi. Il rapporto tra esposizioni deteriorate e crediti si attesta a 11,4% grazie alle cessioni e ai minori flussi da crediti in bonis. La copertura delle esposizioni deteriorate migliora al 56,3%.

Proprio ieri UniCredit ha concluso un accordo con MBCredit Solution (gruppo Mediobanca) per la cessione di un portafoglio dal valore lordo di libro di 500 milioni di esposizioni creditizie residuali derivanti da contratti di leasing risolti non garantiti.

L‘impatto verrà recepito nel secondo trimestre.

Gli impieghi raggiungono 419,3 miliardi nel trimestre (+0,3% su trimestre, -0,4% anno). Al netto della riduzione della non-core bank, i crediti verso la clientela sono saliti dello 0,5% su trimestre e del 3,4% su anno, principalmente grazie ai contributi di Commercial Banking Italy, Commercial Banking Germany e CIB.

La raccolta della clientela si attesta a 391,6 miliardi (-1,1% trimestre, +3,2% anno) con i contributi più significativi provenienti da Commercial Banking Italy, Commercial Banking Germany e CEE.

Nel trimestre si sono ridotti i costi operativi, in calo del 3% su anno a 2,9 miliardi grazie alle misure del piano Transform 2019. Il rapporto costi/ricavi cala a 59,7% da 63,7% nel primo trimestre 2016.

E’ proseguito il programma di riduzione delle filiali, (quelle chiuse sono state 74) mentre l‘organico è diminuito di circa 1.900 dipendenti nel primo trimestre, pari al 32% delle uscite programmate entro il 2019.

(Paola Arosio)

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below