10 maggio 2017 / 16:16 / tra 6 mesi

PUNTO 2-Prysmian, guidance su ebitda delude, M&A in 2017, titolo giù

(Accorpa pezzi, aggiunge dettagli da conference call)

MILANO, 10 maggio (Reuters) - Prysmian ha archiviato il primo trimestre con ricavi e margini praticamente invariati, fornendo una guidance sull‘ebitda adjusted 2017 di 710-750 milioni di euro, rispetto al range 670-720 milioni del 2016 (711 milioni l‘ebitda a fine anno), deludente agli occhi del mercato.

I ricavi, si legge in un comunicato del gruppo guidato dall‘AD Valerio Battista, hanno registrato un calo, su base organica, del 3,7%, a 1,849 miliardi di euro.

L‘ebitda adjusted è salito del 2,8%, a 154 milioni. Il risultato operativo rettificato si è attestato a 110 milioni (+2,8%) e l‘utile netto a 37 milioni (invariato).

L‘indebitamento finanziario netto a fine marzo ammontava a 998 milioni, rispetto ai 537 milioni a fine 2016.

Secondo le stime di consensus, pubblicate dall‘azienda sul sito, gli analisti (sette broker) per il primo trimestre prevedevano ricavi pari a 1,82 miliardi, un ebitda adjusted di 155 milioni, un ebit adjusted di 113 milioni e un indebitamento netto di 940.

Per quanto riguarda l‘intero anno, le stime di consensus sono attestate su ricavi pari a 7,937 miliardi, un ebitda adjusted di 758 milioni, un ebit adjusted di 586 milioni e un indebitamento di 449 milioni.

“Le prospettive per l‘intero 2017 sono positive”, commenta Battista nella nota, “seppur con la cautela dovuta alle incertezze che caratterizzano diversi mercati e aree geografiche”. Prysmian prevede che “la domanda di cavi nei business ciclici dei cavi per le costruzioni e della media tensione per le utilities risulti sostanzialmente stabile rispetto all‘anno precedente”. L‘oil & gas viene visto in ripresa.

Buone, ma non entusiasmanti, le previsioni per il segmento energy projects. Il responsabile del business, Massimo Battaini, ha preannunciato per quest‘anno vendite ed ebitda margin in linea con il 2016. L‘AD, però, ha posto l‘accento sulle prospettive rosee, a più lungo termine, dell‘eolico offshore.

“Nel segmento telecom, infine, si prevede che la crescita organica del fatturato si mantenga solida nel corso del 2017”. Battista ha detto che la marginalità ottenuta nel primo trimestre, 16,3%, può essere proiettata sull‘intero anno.

Per quanto riguarda l‘outlook, l‘AD ha affermato chiaramente di non ritenere in alcun modo di poter fare peggio dell‘anno scorso, aggiungendo che il mid-point del range indicativo, ovvero 730 milioni, si basa sostanzialmente su una proiezione sull‘intero anno della situazione del primo trimestre. La variazione organica del fatturato è stimata piatta.

DEAL TRASFORMATIVO ALLO STUDIO

Come di consueto, una parte consistente della conference call con gli analisti è stata dedicata all‘attività di M&A. Battista ha modificato un po’ il tono rispetto ai trimestri precedenti. “Abbiamo sul tavolo diversi deal di dimensioni medie, qualcuno potremmo definirlo entro fine anno”, ha argomentato. Successivamente, a chi gli chiedeva le aree geografiche che interessano questi potenziali deal, il manager aretino ha risposto: “Le transazioni si fanno in due e oggi non è facile trovare target a prezzi ragionevoli. C‘è qualcosa in corso, presto o tardi lo annunceremo. Non possiamo indicare le aree geografiche: lo faremo quando firmeremo un pezzo di carta”.

L‘AD ha aggiunto che “ci sono alcune idee di deal trasformativi, ma è presto per dire di più, stiamo studiando” Anche in questo caso, ovviamente, nessuna indicazione sull‘area geografica interessata.

Reazione decisamente negativa del titolo Prysmian, che ha chiuso in calo del 3,5%, a 25,93 euro, dopo aver toccato un minimo di 25,8 euro.

Un analista ritiene che la discesa delle quotazioni si spieghi con “la guidance e la debolezza delle divisioni cicliche”, oltre che con realizzi fisiologici con il titolo ai massimi storici.

Un altro analista sottolinea che “l‘indebitamento è superiore alle nostre attese e al consensus” e parla di “utile netto inferiore alle stime a causa del fair value sui derivati”. E, soprattutto, indica la guidance come “il dato più deludente”, preannunciando una revisione al ribasso del consensus.

Per i risultati del primo trimestre dell‘anno scorso cliccare su

Per i risultati dell‘intero 2016 cliccare su

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana, con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon le parole “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below