21 aprile 2017 / 09:55 / 5 mesi fa

Ynap, molto soddisfatto lavoro svolto in trim1, confermati target - AD

MILANO, 21 aprile (Reuters) - L‘AD di Yoox Net-a-Porter Federico Marchetti è molto soddisfatto del lavoro svolto nel primo trimestre e fiducioso delle prospettive in Medio Oriente, grazie alla partnership con il socio Mohamed Alabbar.

“Sono molto soddisfatto del lavoro che nel primo trimestre hanno svolto le 4128 persone che ogni giorno pensano a far crescere questa azienda”, ha detto il manager senza dare indicazioni più precise sui risultati che saranno pubblicati il 3 maggio. “Lo scorso luglio abbiamo annunciato una crescita dei ricavi nei prossimi cinque anni tra il 17 e il 20%, abbiamo chiuso il 2016 con un incremento del 17,7% e contiamo di continuare a crescere in questi parametri”, ha continuato al termine dell‘assemblea dei soci.

Marchetti ha quindi espresso molta fiducia sulla crescita del gruppo in Asia e in Medio Oriente, dove può contare sulla partenrship con Alabbar, proprietario del Dubai Mall, il più grande centro commerciale del mondo. “Alabbar è l‘imprenditore più innovativo del Medio Oriente, è la partnership con la persona giusta nel posto giusto. Pensiamo che Medio Oriente e Asia saranno per noi i mercati a maggiore crescita”, ha spiegato Marchetti. “Siamo ‘on track’ rispetto ai nostri piani, tutto quello che era previsto si sta avverando, a partire dall‘apertura degli uffici entro l‘anno. Anche lì siamo i ‘first mover’ nella regione”.

Marchetti ha quindi confermato il progetto di lanciare la sua private label del gruppo entro la fine dell‘anno. “Siamo un retailer, quindi vogliamo accontentare i nostri clienti: se non trovano qualcosa vogliamo colmare il gap. Sarà sempre un complemento dell‘assortimento, non sarà mai il nostro core business. Non si tratta di una vera collezione, non ci mettiamo a fare gli stilisti. Sarà presente su Yoox e The Outnet”.

Nessun timore, ha ribadito infine, per la concorrenza di Farfetch, che vale un decimo del fatturato di Ynap in un mercato in forte espansione. “Siamo stati ‘first mover’ nell‘e-commerce del lusso e continuiamo a essere una società innovativa. L‘innovazione o la si fa o la si segue”.

In assemblea, che oltre ad approvare il bilancio ha nominato il consigliere Cedric Charles Marcel Bossert, era presente il 66,24% del capitale. Gli azionisti rilevanti, oltre a Marchetti che ha il 5,7% (da 6,06% nell‘ultimo aggiornamento Consob, ma in linea con il sito web della società) e Richemont (25%), sono Renzo Rosso con il 5,7%, Mohamed Alabbar con il 3,9%, Fil Limited con il 3,2% e Capital Research che ha il 4,5% (la quota non compare nell‘ultimo aggiornamento Consob ma era segnalata nel sito della società al 3,6%).

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below