23 febbraio 2017 / 18:24 / 7 mesi fa

Leonardo, risultato ordinario oltre 500 mln

ROMA, 23 febbraio (Reuters) - L‘AD di Leonardo, Mauro Moretti, si consola con oltre 500 milioni di risultato netto di gruppo per il 2016 dalla delusione per la recente condanna a sette anni per il disastro di Viareggio, frutto del precedente incarico alle Ferrovie.

I conti sono stati approvati oggi e fanno il paio con la lettera di autovalutazione agli azionisti che il Cda ha inviato la settimana scorsa ai soci del gruppo aerospaziale, facendo l‘esame al triennio e chiedendo la riconferma di tutto il consiglio. I risultati e il piano industriale in versione definitiva verranno resi noti il 16 marzo. Intanto l‘azienda annuncia che l‘assemblea verrà spostata al 2 o al 16 maggio 2017, rispettivamente, in prima e seconda convocazione.

Nel triennio Moretti ha portato a termine una completa riorganizzazione della società, eliminando duplicazioni interne, venduto asset in perdita, razionalizzato il portafoglio prodotti e dato più ordine a tutto il gruppo. Restano ancora da chiarire alcuni nodi strategici non secondari, come i rapporti con Airbus nei missili e nella joint-venture per l‘Atr, quelli con i russi di Sukoi e forse anche il futuro della partecipazione nell‘americana Drs, che al momento sembra essersi guadagnata il diritto a rimanere nel gruppo.

L‘anno scorso sono cresciuti tutti i valori: ricavi, ebita, ordini, salvo l‘indebitamento calato al 31 dicembre del 15% a 2,8 miliardi, e quindi, come annunciato, al di sotto dell‘obiettivo dei 3 miliardi, che come sottolinea la società è stato centrato con un anno di anticipo.

Nelle intenzioni di Moretti, che con l‘assemblea di maggio termina il proprio mandato, Leonardo nel prossimo quinquennio dovrà continuare a crescere ma con equilibrio: un book-to-bill (il rapporto fra ordini e pagamenti ricevuti) stabilmente intorno ad 1, una crescita media annua dei ricavi (Cagr) 2017-2021 tra il 3% e il 5%, un ulteriore miglioramento della redditività operativa (Ros), con un Ros attestato all’11% già a metà dell’arco di Piano, infine il mantenimento di una solida struttura patrimoniale e flessibilità finanziaria grazie alla migliorata generazione di cassa e alla significativa riduzione del debito.

Leonardo, con o senza Moretti, dovrà continuare a fare i conti, come già nell‘anno passato, con la variabile sterlina e con l‘andamento del prezzo del greggio che pesano sul comparto degli elicotteri civili, una delle attività più importanti del gruppo aerospaziale.

A fare il 2016 è stato il superordine proveniente dal Kuwait per 28 Eurofighter dal valore di 7,95 miliardi di euro, che Leonardo in qualità di capocommessa ha il diritto di iscrivere per intero nel proprio bilancio, anche se la quota di competenza nell‘ambito del consorzio europeo, è intorno al 60%.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below