10 novembre 2016 / 14:22 / un anno fa

PUNTO 2-DiaSorin, in 9 mesi salgono conti, conferma guidance 2016, titolo cade

(Accorpa pezzi, aggiunge dettagli da conference call, aggiorna andamento titolo)

MILANO, 10 novembre (Reuters) - DiaSorin ha chiuso i primi nove mesi con risultati in crescita, confermando le previsioni sull‘esercizio in corso.

Il fatturato, si legge in un comunicato della società attiva nella diagnostica, è aumentato del 6,9%, a 413,3 milioni. Scomponendo i ricavi per area geografica, la cattiva notizia arriva dall‘Italia che, nel periodo, ha registrato un calo del 4,8%, in controtendenza rispetto agli altri paesi europei. “Il mercato (in Italia) sta scendendo del 7%, noi del 5%”, ha spiegato, nel corso della conference call di presentazione dei conti, l‘AD Carlo Rosa. “Ci aspettiamo che il trend continui nel 2017”. Ad incidere negativamente sull‘Italia è il processo di razionalizzazione del settore ospedaliero e le pressioni al ribasso sui prezzi. Ma, ha sottolineato il manager, “il peso dell‘Italia nel gruppo è inferiore al 10%”.

Per quanto riguarda la scomposizione dei ricavi per tecnologie, la nota dolente è rappresentata dalla vitamina D, in calo del 2,8%. “E’ un business che va gestito”, ha argomentato l‘AD, “ma ci aspettiamo un calo ad una cifra, forse un andamento piatto”. Rosa ha sottolineato che le prospettive della vitamina D nei prossimi trimestri dipenderanno molto dal Giappone, paese dove DiaSorin ha da poco registrato i prodotti, ma che ancora non genera vendite. “Difficile prevedere quando si materializzeranno”, ha notato.

L‘Ebitda si è attestato a 158,4 milioni (+16,1%), l‘Ebit a 125,9 milioni (+12,7%) e l‘utile netto a 82,7 milioni (+14,8%). Da notare che l‘Ebitda margin è risalito al 38,3% dal 37% di un anno prima.

Tra gennaio e settembre ha generato free cash flow per 97,2 milioni, in crescita di 22,5 milioni rispetto allo stesso periodo dell‘anno scorso.

A fine settembre DiaSorin aveva in cassa 44 milioni, in calo rispetto ai 231,9 milioni di un anno prima e ai 267,9 milioni di fine 2015 per via dell‘acquisizione di Focus Diagnostics.

Nel terzo trimestre il saldo netto di Liaison e Liaison XL è stato pari a +128 unità. La base installata ha raggiunto quota 6.732 unità.

Il gruppo conferma la guidance sui risultati del 2016, già rivista alla fine del primo semestre, ovvero una crescita dei ricavi del 6-7% a cambi costanti e un aumento dell‘Ebitda del 9% circa a cambi costanti.

Rosa ha anticipato che all‘inizio dell‘anno prossimo verrà presentato al mercato un nuovo business plan, che includerà le prospettive di crescita di Focus Diagnostics.

A Piazza Affari il titolo, già debole prima della pubblicazione dei risultati, è progressivamente peggiorato: attorno alle 16,40 perde il 5,91%, a 51,15 euro, dopo aver toccato un minimo di 50,7 euro.

Un‘analista che segue la società dice di non spiegarsi la reazione del mercato: “Mi viene da pensare che alcuni si aspettassero un‘ennesima revisione al rialzo delle stime. Credo, invece, che si siano tenuti come sempre prudenti, consci che le stime attuali sono pienamente raggiungibili”.

Per leggere il comunicato integrale, i clienti Reuters possono cliccare su

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana, con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon le parole “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below