9 novembre 2016 / 09:17 / un anno fa

PUNTO 2-Creval spinge su riduzione Npl, aumento coperture, chiude 100 filiali

* Avviata cessione sofferenze 1,5 miliardi

* Target riduzione Npl ratio al 18% in 2018

* Previsti 340 esuberi, di cui 230 con fondo solidarietà (Aggiunge dettagli da conference call)

MILANO, 9 novembre (Reuters) - Creval spinge il pedale dell‘acceleratore sul deconsolidamento dei crediti deteriorati e in parte sconta i costi connessi alle future cessioni con forti rettifiche per 237 milioni che portano la perdita del terzo trimestre a 155,2 milioni da un utile di 11,9 milioni dell‘anno scorso.

A Piazza Affari, intorno alle 13 il titolo perde il 4,7% a 0,358 euro in una giornata pesante per tutte le borse e i titoli finanziari risentendo della vittoria a sorpresa del repubblicano Donald Trump nelle elezioni Usa.

L‘obiettivo fissato nell‘action plan dell‘ex popolare valtellinese è quello di ridurre di circa 2 miliardi lo stock di crediti deteriorati lordi a 3,6 miliardi nel 2018 con un rapporto sui crediti lordi in calo al 18,4% dal 27,2% (stimato al 2016).

Il livello di copertura dovrebbe salire al 42,5% da 41,1% dopo un calo previsto al 2017 al 38,5%.

Tra le misure in rampa di lancio, da finalizzare nel corso dell‘anno prossimo, la cessione di sofferenze lorde fino a 1,5 miliardi attraverso una cartolarizzazione e possibile utilizzo della garanzia dello stato (Gacs) per la componente senior con rating investment grade.

L‘operazione avrà effetti contabili nel 2017 e la banca stima in modo molto prudenziale un impatto sul CET1 di circa 130 punti base, ha spiegato nel corso della conference call il DG Mauro Selvetti.

Per i progetto sulle sofferenze, denominato ‘Elrond’ il Cda ha conferito mandato a Jp Morgan, Mediobanca, Banca Imi e Bonelli Erede, mentre la gestione delle attività di recupero del portafoglio sarà affidata a Cerved Credit Management.

Ulteriori cessioni di Npl, per circa 300 milioni relativamente al portafoglio ‘unlikely to pay’ sono inoltre previste nel biennio.

CAPITALE ADEGUATO PER ASSORBIRE IMPATTO CESSIONI NPL

Circa l‘impatto complessivo sui coefficienti patrimoniali, Selvetti rassicura che le operazioni previste nel piano potranno essere assorbite con l‘attuale capitale mantenendo un ‘buffer’ sui livelli minimi regolamentari.

“Posso affermare, senza tema di smentita, che tutto quello che abbiamo in mente di fare lo facciamo con il capitale che abbiamo”, dice il DG.

“Nelle nostre stime tutte le azioni del piano prevedono di mantenere un livello di CET attorno all‘11% senza considerare l‘AIRB”, specifica.

Il CET1 fully phased è stimato nel piano all‘11,7% nel 2018 dall‘11,4% atteso per il 2016, in calo dal 12,4% di fine settembre per effetto di ulteriori accantonamenti (stimati nel quarto trimestre per circa 70-80 milioni) e costi straordinari per il fondo esuberi.

I dialoghi con la Banca d‘Italia per la validazione dei modelli interni di rating AIRB per il calcolo del rischio di credito sono in corso e il management si attende che il percorso possa concludersi entro il 2017. La stima, conservativa, è che l‘adozione dei modelli possa liberare capitale per 100 punti base nel 2018.

TAGLI ORGANICO OLTRE 200 RISORSE, CHIUSURA CIRCA 100 FILIALI

Sotto il profilo dell‘efficienza operativa e dei costi, il piano prevede la chiusura di 70 filiali e la trasformazione di circa 25 sportelli in filiali digitali.

Anche in connessione alla riduzione del numero di sportelli sono previsti esuberi per circa 340 risorse, di cui 230 potranno avere accesso al fondo di solidarietà con un costo one-off stimato in circa 61 milioni e risparmi a regime per circa 19 milioni. Per le restanti risorse è prevista la riallocazione. L‘impatto dei costi per l‘operazione di razionalizzazione della struttura è stimato in 26 punti base sul CET1.

Pochi spunti nel corso della conference call sul tema M&A: Selvetti ha ribadito che l‘opzione aggregazione, anche alla luce della recente trasformazione in Spa, “andrà valutata” e eventuali operazioni riguardano il 2017.

“Facciamo il piano anche perché la banca sia più solida in vista di un‘eventuale operazione di questo tipo”, dice.

(Andrea Mandalà)

.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below