8 novembre 2016 / 18:52 / in un anno

PUNTO 1-Mediaset, rosso 9 mesi sale a 116,6 mln, pesa stallo su Premium

* Su Pay tv oneri straordinari per 50 mln, depotenziata stagione

* Per Biscione Vivendi deve eseguire contratto vincolante

* Mediaset vede ricavi pubblicità 2016 in crescita fra 2,7 e 3,1% (Riscrive, aggiunge altri dettagli, dichiarazioni)

di Giancarlo Navach

MILANO, 8 novembre (Reuters) - Mediaset non vede altra strada se non l‘esecuzione da parte di Vivendi del contratto vincolante per rilevare il 100% della pay tv Premium, nonostante il contenzioso giudiziario in atto e in attesa dell‘udienza del prossimo 23 novembre presso il Tribunale di Milano sul ricorso per il sequestro del 3,5% di azioni proprie del colosso dei media francese.

Lo ha ribadito più volte il Cfo, Marco Giordani, agli analisti, nella call sui risultati dei nove mesi chiusi con una perdita netta di 116,6 milioni di euro, in peggioramento rispetto al rosso di 36,1 milioni registrato nello stesso periodo 2015. Nel solo terzo trimestre il rosso ammonta a 88,8 milioni.

A pesare anche i 50 milioni di oneri straordinari sostenuti “da Mediaset tra l‘8 aprile e il 30 settembre, ovviamente non previsti a budget e connessi alla stipula dell‘accordo vincolante tra Mediaset e Vivendi”, spiega il Biscione in una nota.

In crescita, invece, l‘ebitda cresce a 892,9 milioni su ricavi pari a 2.563,9 milioni in aumento rispetto ai 2.414,4 milioni dei primi nove mesi 2015.

“La società non vede altro scenario che quello di dare esecuzione al contratto esistente da parte di Vivendi. Se la tempistica o la decisione saranno diverse rispetto alle nostre attese modificheremo la strategia legale e lo scenario per la pay Tv”, ha spiegato il Cfo.

E anche relativamente alle prossime aste sui diritti Tv della Champions e della seria A, “quello che posso dire è che sarà il nuovo compratore a decidere”, con un chiaro riferimento ai francesi.

Sempre sulla pay tv, la società rileva che “alla fine del primo semestre si evidenziava un andamento economico in linea con il budget di periodo, mentre il terzo trimestre è stato pesantemente condizionato dal mancato rispetto del contratto vincolante firmato con Vivendi”.

A pesare da un lato lo stallo decisionale intervenuto durante il periodo di “interim management”; dall‘altro hanno inciso, spiega l‘azienda, le decisioni editoriali assunte da Mediaset Premium in conseguenza del puntuale adempimento da parte di Mediaset delle disposizioni contrattuali in tema di “interim management”. Decisioni editoriali indicate da Vivendi che hanno determinato l‘acquisizione di contenuti lineari non previsti a budget con impatti sui costi a partire dal terzo trimestre.

Gli effetti di queste due interferenze - nonostante i ricavi caratteristici delle attività Pay siano aumentati del 12,6% nei primi nove mesi - hanno depotenziato l‘intera stagione di pay tv in corso e sono visibili proprio sull‘andamento dei ricavi Premium: cresciuti del 16% circa nei primi sei mesi dell‘anno e poi rallentati nel terzo trimestre al +5% circa.

Quanto ai ricavi pubblicitari, ad ottobre sono saliti del 4,1% e da gennaio a ottobre del 2,8%. “Per l‘intero anno la stima è compresa fra 2,7 e 3,1%”, ha spiegato Matteo Cardani, managing director di Pubblitalia. E anche le incertezze legate all‘esito del referendum costituzionale del 4 dicembre prossimo non sembrano preoccupare Mediaset che non teme impatti particolari sui ricavi nell‘ultimo periodo dell‘anno: “Le attese sono positive per novenbre e dicembre”, ha concluso Cardani.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below