7 novembre 2016 / 12:14 / un anno fa

Creval, al lavoro su cessione sofferenze con Gacs fino a 1,5 mld - fonti

MILANO, 7 novembre (Reuters) - Creval sta lavorando ad piano di dismissione di sofferenze fino a 1,5 miliardi di euro attraverso una cartolarizzazione con l‘utilizzo della garanzia pubblica della Gacs.

Lo dicono tre fonti vicine all‘operazione mentre il titolo a Piazza Affari, in una giornata positiva per i bancari, segna un rialzo, alle 13,00 circa del 2,89% a 0,37 euro sotto i massimi delle mattinata di 0,385 euro.

Creval già da tempo ha posto il tema della riduzione dello stock degli Npl tra quelli centrali della propria strategia, insieme alla recupero della redditività. In questo contesto l‘action plan che sarà presentato mercoledì al mercato confermerà il percorso intrapreso.

Due fonti confermano le indiscrezioni stampa del weekend su un importo di 1,5 miliardi della cartolarizzazione messa in cantiere con l‘aiuto di Mediobanca e JP Morgan in qualità di joint-arranger e financial adviser, oltre che bookrunner accanto a Banca Imi.

Una terza fonte conferma il progetto ma “la cifra non è ancora definita e potrebbe anche essere inferiore” ai 1,5 miliardi, dice. Secondo quest‘ultima i lavori sulla cessione di questa nuova tranche di Npl non sono ancora terminati e nella presentazione di mercoledì non si attende un annuncio di cifre specifiche.

La banca non commenta.

L‘istituto, che lo scorso 29 ottobre ha approvato la trasformazione in Spa per ottemperare alle prescrizioni di legge, a fine giugno aveva un portafoglio complessivo di crediti deteriorati lordi per 5,3 miliardi di cui 2,6 miliardi di sofferenze.

Al netto delle rettifiche di valore il totale degli Npl era pari a 3,3 miliardi di euro, con un coverage ratio complessivo del 37,8% di cui 1,2 miliardi di sofferenze con un coverage al 52,8%.

Sempre a fine giugno il CET1 ‘fully loaded’ era pari al 13,1% ben sopra l‘8,3% dello Srep.

Secondo un broker l‘attuale dotazione di capitale, oltre all‘attesa validazione dei modelli interni, dovrebbe permettere alla banca di sostenere le svalutazione dei crediti per innalzare le coperture e agevolare la cessione degli Npl senza richiedere nuovi capitali.

Quanto agli interventi sulla redditività, il piano affronterà anche il tema esuberi. Secondo indiscrezioni stampa, per ridurre i costi la banca punta a circa 300 esuberi su 4.100 dipendenti.

(Valentina Za, Andrea Mandalà)

.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below