28 ottobre 2016 / 12:22 / in un anno

Mps, chiunque porta equity è benvenuto, ma in piano condiviso con Bce-Nagel

MILANO, 28 ottobre (Reuters) - Qualsiasi contributo di equity per Monte dei Paschi che si inserisca nello schema di risoluzione concordato con la Bce è benvenuto.

Lo ha detto Alberto Nagel, Ceo di Mediobanca, che cura con JPMorgan l‘aumento di capitale fino a 5 miliardi della banca senese, aggiungendo che questo riguarda anche la proposta formulata da Corrado Passera.

“Qualsiasi contributo di equity, quindi anche la proposta Passera, all‘interno di un canovaccio che è stato condiviso con l‘Authority è benevuto dal cda e dai consiglieri”, ha detto Nagel.

“Bisogna lavorare al massimo per evitare una situazione non controllata. Mps è una grande banca, sistemica, è la terza banca italiana, quindi questa situazione di incertezza rischia di provocare un problema che è multiplo rispetto a quello che abbiamo visto a novembre scorso, quando è stata fatta la risoluzione delle quattro banche”, ha detto Nagel.

“L‘alternative è molto brutta e dobbiamo fare tutto il possibile per non trovarci”, ha aggiunto.

(Gianluca Semeraro)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below