20 gennaio 2015 / 12:22 / 3 anni fa

Franco forte danneggia banche svizzere e spinge M&A - AD Julius Baer

BERNA, 20 gennaio (Reuters) - La decisione della banca centrale svizzera di svincolare il franco dall‘euro danneggia la profittabilità delle società di gestione dei patrimoni che hanno sede nella Confederazione e potrebbe accelerare il processo di consolidamento dell‘industria.

Lo ha affermato Boris Collardi, Ceo di Julius Baer , nel corso di un evento a Berna.

La mossa della Snb, secondo Collardi, si tradurrà in un aumento dei ratio cost-income per alcune banche, spingendole a fondersi. Tra il 2005 e il 2013, peraltro, il numero di gestori di patrimoni in Svizzera è sceso del 24%, a 139 soggetti, secondo le slide mostrate da Collardi; ma, secondo il Ceo, la mossa sul franco potrebbe far diminuire il numero degli operatori a circa cento nell‘arco dei prossimi cinque anni.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below