19 settembre 2014 / 08:29 / 3 anni fa

PUNTO 1-Cattolica annuncia piano e aumento da 500 milioni, titolo in forte ribasso

(Aggiunge dettagli, commenti analisti, andamento titoli)

MILANO, 19 settembre (Reuters) - Cattolica Assicurazioni annuncia un piano industriale con target aggressivi e un consistente aumento di capitale da 500 milioni di euro, inatteso per dimensioni, che spaventa il mercato spingendo il titolo in ribasso.

Attorno alle 10,20 a Piazza Affari Cattolica Assicurazioni è in ribasso del 5% circa a 15,06 euro a fronte di un rialzo dello 0,65% dell‘indice Ftse Allshare e dello 0,5% dell‘indice italiano del settore assicurativo.

I volumi sono consistenti, già pari alla media circa degli scambi di una intera seduta.

Il gruppo assicurativo punta a rafforzare il suo posizionamento di mercato con un aumento delle quote nei rami Vita e Danni e stima un utile netto consolidato al 2017 in crescita a 209 milioni di euro da 109 milioni del 2013.

Tra gli altri obiettivi del piano, il Roe è atteso al 9% dal 6,9% di fine 2013 e la raccolta premi complessivi nel ramo Danni a 2,4 miliardi da 1,7 miliardi dello scorso esercizio, con un combined ratio in miglioramento al 93% dal 93,5%.

Nel Vita la raccolta è vista crescere a 3,4 miliardi da 2,7 miliardi.

Sotto il profilo patrimoniale il target di Solvency I ratio è sopra 160% da 162% del 2013.

La compagnia ha previsto investimenti per 100 milioni e garantisce una politica di dividendo “attrattiva, attenta alla remunerazione degli azionisti”.

In questo quadro il Cda he deciso di esercitare la delega per un aumento di capitale fino a 500 milioni “per sostenere la crescita del business, finanziare la trasformazione industriale e gli investimenti in innovazione e tecnologia, e cogliere opportunità di acquisizione e di partnership”.

Gli analisti sottolineno che i target del piano sono superiori alle stime, mentre delude l‘obiettivo di Solvency I nonostante le proiezioni più aggressive sull‘utile e l‘aumento di capitale da 500 milioni.

“Il piano è più bullish delle nostre stime sotto ogni punto di vista”, commenta Equita in una nota.

A destare maggiori timori è però la dimensione dell‘aumento di capitale che comporterebbe un consistente effetto diluitivo considerato che Cattolica ha una capitalizzazione, alla chiusura di ieri, di circa 850 milioni di euro.

“Senza ipotizzare crescita esterna, l`aumento di capitale porterebbe il Pe atteso sul 2015 da 9 volte a quasi 13 volte con una diluizione pertanto superiore al 40%”, sottolinea Equita.

Il termine ultimo di sottoscrizione dell‘aumento di capitale, garantito da Banca Imi e Mediobanca , è previsto per la fine di giugno 2015.

Il piano industriale viene presentato oggi agli analisti alle 11,00.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below