6 maggio 2014 / 15:08 / 4 anni fa

PUNTO 1-Recordati, utile trim1 +13,2%, cambi impattano su stime ricavi 2014

(Aggiunge dettagli da presentazione e conference call, andamento titolo in borsa)

MILANO, 6 maggio (Reuters) - Recordati ha archiviato il primo trimestre dell‘esercizio 2014 con un utile netto di 42,8 milioni, in crescita del 13,2% rispetto al corrispondente periodo dell‘anno scorso.

Secondo una nota del gruppo farmaceutico, l‘utile operativo ha registrato una crescita del 18,1% a 62,2 milioni.

Le attese di due primari broker italiani vertevano su un utile netto di 41 milioni dai 38 milioni dei primi tre mesi dell‘anno scorso, Ebitda a 68 da 61 milioni, Ebit a 59 da 53 milioni.

Citando un “significativo effetto cambio negativo”, dovuto principalmente all‘esposizione al rublo e alla lira turca, Recordati ha rivisto a “leggermente inferiori a 1 miliardo di euro” le stime di ricavi per l‘esercizio in corso rispetto alla previsione precedente di un giro d‘affari “leggermente superiore a 1 miliardo”. Confermato l‘outlook di un utile operativo superiore a 220 milioni e di un utile netto superiore a 150 milioni.

In particolare, nel corso della conference call con gli analisti, il direttore finanziario Fritz Squindo ha confermato per il 2014 un Ebit margin del 22-23% definendo il 23,9% dei primi tre mesi un “picco”.

Il titolo Recordati ha aggiornato i minimi di seduta nel pomeriggio dopo la diffusione dei risultati.

Le vendite del periodo, anticipate in occasione dell‘assemblea, sono state pari a 260,4 milioni, in crescita del 6,5%. Il periodo ha visto una flessione a due cifre per la terza maggiore area di vendita del gruppo, quella rappresentata da Russia, altri paesi CIS e Ucraina (-20,3% in euro); le vendite in Turchia (pari al 6,5% del giro d‘affari farmaceutico), inoltre hanno accusato una contrazione di quasi l‘8% in euro (+18,4% in valuta locale).

“L‘impatto dei cambi si sentirà soprattutto nel primo trimestre, in particolare per la lira turca”, ha detto Squindo.

Poco prima delle ore 17 Recordati cede oltre due punti percentuali in borsa a 12,15 euro in un mercato che lascia sul campo lo 0,6%. Il titolo è reduce dai massimi storici segnati a fine febbraio di 13,35 euro.

Per il testo integrale del comunicato diffuso dalla società, i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below