18 marzo 2014 / 19:03 / 4 anni fa

PUNTO 1-Pop Vicenza, perdita netta 2013 a 28,2 mln dopo raddoppio rettifiche - DG

(Aggiunge contesto)

MILANO, 18 marzo (Reuters) - Banca Popolare Vicenza ha chiuso il 2013 con una perdita netta di 28,2 milioni da un utile netto di 100,3 milioni del 2012 penalizzato da forti rettifiche su crediti, raddoppiati a 432,4 mlilioni di euro.

Il bilancio dell‘istituto vede un miglioramento degli indicatori della gestione operativa, in utile per 429 milioni di euro (+14,6%) dopo ricavi in progresso del 3,8% a 1,086 miliardi, conferma una nota.

La rigorosa politica degli accantonamenti effettuata dall‘istituto - tra le 15 banche italiane sottoposte agli asset quality riview della Bce - ha portato ad una crescita del costo del credito a 1,44% dallo 0,71% del 2012 ed un miglioramento dei livelli di copertura dei crediti deteriorati.

“Coerenti con la rigorosa politica di bilancio e in vista del cruciale ingresso all‘interno del sistema bancario europeo, abbiamo preferito essere molto prudenti nelle valutazioni dei risultati per il 2013 con rilevanti accantonamenti sui crediti deteriorati”, ha spiegato il presidente Gianni Zonin.

Per il direttore generale, Samuele Sorato, a fronte di ottimi risultati della gestione “abbiamo preferito applicare una politica estremamente rigorosa di accantonamentoi su crediiti che ha portato ad un loro raddoppio rispetto al 2012. Questo ci consente di migliorare la qualità degli attivi e di affrontare con più sicurezza l‘attuale fase economica del nostro Paese, che sembra mostrare i primi segnali di ripresa”.

Sotto il profilo patrimoniale il Core Tier1 a fine 2013 è pari al 9,21% dall‘8,23% del 2012 e per il 2014.

L‘obiettivo per il 2014, dopo l‘aumento da 1 miliardo annunciato il mese scorso, è di arrivare ad un Common Equity Tier 1 oltre il 12%, ha confermato Sorato nel corso della conference call.

QUOTA BANKITALIA 10,3 MLN, AUMENTO PARTIRA’ A INIZIO MAGGIO

L‘istituto ha comunicato inoltre che la quota dello 0,23% posseduto dalla capogruppo nel capitale della Banca d‘Italia è stata rivalutata per un valore di 10,3 milioni rispetto al valore di costo di 6,9 milioni.

Nel corso della conference call i vertici hanno inoltre specificato che l‘aumento di capitale, per la parte di 700 milioni da offrire in opzione ai soci e ai detentori di obbligazioni convertibili inizierà a inizio maggio.

L‘operazione di rafforzamento patrimoniale deciso del Cda il 18 febbraio scorso in vista degli esercizi europei della Bce e per avere una dotazione patrimoniale adeguata per eventuali acquisizioni, prevede anche una tranche da 300 milioni di euro riservato a nuovi soci e che partirà successivamente.

Quanto al valore delle azioni delle banca, attualmente pari a 62,5 euro per azioni, il Cda non ha ancora deliberato la proposta per l‘assemblea che verrà fatta sulla base di una perizia indipendente, ma il presidente Zonin ritiene probabile che il valore sarà confermato.

Alla luce anche dei positivi risultati dell‘attività caratteristica e dei forti accantonamento che puntellano ulteriormente i conti della banca “non potrà che essere una valutazione positiva”, ha aggiunto Sorato.

OFFERTA VINCOLANTE PER BANCA ETRURIA ENTRO FINE MESE

Quanto ai dossier sull‘aggregazioni, Zonin ha dichiarato entro fine mese farà un‘offerta vincolante su Banca Etruria.

“Stiamo completando l‘offerta. Entro fine mese faremo l‘offerta vincolante per Banca Etruria”, ha detto Zonin aggiungendo di non sapere se ci sono anche altri istituti interessati ad un offerta vincolante sull‘istituto aretino.

Al contrario su Veneto Banca il presidente ha preso atto delle ultime dichiarazioni dei vertici di quest‘ultima contrarie ad un‘ipotesi di aggregazione.

“Se gli esponenti di Veneto Banca non sono d‘accordo vuol dire che non siamo d‘accordo neanche noi”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below