10 maggio 2013 / 14:48 / tra 5 anni

PUNTO 1-DiaSorin, utile giù in trim1, ricavi stabili, titolo balza

(Accorpa pezzi, aggiunge dettagli da conference, andamento titolo)

MILANO, 10 maggio (Reuters) - DiaSorin ha archiviato il primo trimestre con ricavi sostanzialmente stabili, margini e utile in calo rispetto a un anno prima.

La società di diagnostica, si legge in un comunicato, ha archiviato il periodo con un utile di 20,5 milioni (22,5 milioni nel primo trimestre del 2012), un Ebitda di 41,6 milioni (44,1 milioni, margine del 39,3% e del 41,3% al netto del business molecolare) e ricavi pari a 105,8 milioni (105,7 milioni un anno prima, +0,2% a cambia correnti, +1,3% a cambi costanti).

DiaSorin conferma le indicazioni sui risultati dell‘intero anno. Nel marzo scorso, in occasione della pubblicazione dei risultati del 2012, la società aveva detto di prevedere per quest‘anno ricavi in crescita del 2-4% e un “margine operativo lordo in linea con l‘esercizio precedente”. Nel corso del 2013, “i nuovi piazzamenti dei sistemi Liaison e Liaison XL saranno circa 500”.

Nel periodo sono state installate 144 nuove unità Liaison XL, raggiungendo 4.874 unità complessive.

Al 31 marzo scorso, la posizione finanziaria netta era positiva per 72,2 milioni, in crescita rispetto ai 25 milioni a fine 2012. Il free cash flow ammontava a 25,2 milioni.

Secondo le stime di consensus, communicate dall‘azienda, gli analisti, per il primo trimestre, prevedevano vendite pari a 106,8 milioni, un Ebitda di 40,2 milioni (margine al 37,7%), un Ebit di 32,7 milioni e un utile netto di 20,9 milioni.

Nell‘ottobre 2011, presentando il piano industriale al 2015, il gruppo attivo nella diagnostica aveva anticipato un tasso di crescita composto annuo del 10% circa per il fatturato e del 9% circa per l‘Ebitda.

Da allora, però, le pressioni sui prezzi della Vitamina D e le altre dinamiche del business hanno reso obsolete quelle previsioni di crescita. Più volte, nel corso del 2012, l‘AD Carlo Rosa ha preannunciato un nuovo piano industriale, atteso per quest‘anno.

Ottima la reazione del titolo: attorno alle 16,40, DiaSorin balza del 4,18%, a 28,89 euro, dopo aver segnato un massimo di 28,92 euro. Straordinari gli scambi: sono passati di mano oltre 432.000 pezzi, contro una media dell‘intera seduta di 221.000 negli ultimi trenta giorni.

Secondo l‘interpretazione di un dealer, la performance del titolo è dovuta al fatto che “le attese non sono state deluse”.

In una breve nota di un analista che segue la società di Saluggia (Vercelli) viene spiegato che “i risultati sono in linea con le attese”, mentre “la cassa è superiore alle previsioni”.

RESTANO PRESSIONI SU PREZZI VITAMINA D

Analizzando le vendite sulla base delle tecnologie, al netto della Vitamina D (-15,2% a cambi costanti) la crescita del fatturato CLIA è stata del 16,2% a cambi costanti. La vendita di strumenti e consumabili in crescita è stato del 30% a cambi costanti.

La flessione della Vitamina D - il fattore di discontinuità che aveva stravolto le previsioni sul 2012 - è legata, si legge nella nota, “principalmente alla rimodulazione del prezzo di vendita a causa dell‘incrementata competizione sui mercati”.

Nel corso della conference call di presentazione dei risultati, Rosa è stato più volte sollecitato dagli analisti sul tema della pressioni sui prezzi della Vitamina D, con particolare riferimento agli Stati Uniti.

L‘AD ha spiegato che la contrazione del primo trimestre “è in linea con le attese e verrà attenuata nella seconda parte dell‘anno”.

Rosa ha parlato di “un impatto netto di circa 10 milioni di euro delle pressioni sul pricing della Vitamina D” e ha puntualizzato che tali pressioni “non sono fuori dall‘ordinario”, aggiungendo che le rinegoziazioni dei contratti non subiscono un livello di pressioni al ribasso paragonabile a quello del 2012.

Sempre in tema di Vitamina D, l‘AD ha fatto il punto sul processo di registrazione in Giappone su entrambe le piattaforme, che si trascina da tempo. E ha spiegato che le autorità locali hanno di recente chiesto ulteriori dati e, di conseguenza, “l‘orologio è stato resettato e non ci aspettiamo che il processo di registrazione venga completato entro il 2013”.

Peraltro, ha ricordato l‘AD, le previsioni di DiaSorin sull‘impatto della registrazione in Giappone della Vitamina D parlavano di maggiori ricavi “pari a circa 1 milione di euro nel 2013”.

BENE EUROPA E ASIA, FOCUS SU CINA

Dal punto di vista geografico, sorprendente la performance positiva dell‘area Europa e Africa: +1,7% il fatturato a tassi costanti, con l‘Italia in crescita del 5,7%. Il trend della Vitamina D ha zavorrato il Nord America: -16,4%. Al galoppo l‘area Asia Pacifico (+28,9%), con un boom in Australia (+55,8%).

Crescita a due cifre (+12%) in Cina, che, ha spiegato Rosa, “oggi rappresenta circa il 5% del fatturato. Sta diventando un mercato molto rilevante. Abbiamo un target (sul 2013) molto ambizioso, una crescita superiore al 10%, ma siamo in linea per raggiungerlo”.

Recentemente, a margine dell‘assemblea, Rosa aveva spiegato a Reuters che il focus delle potenziali acquisizioni ora è puntato proprio sulla Cina.

A un analista che chiedeva se erano in cantiere acquisizioni nella Repubblica Popolare, l‘AD ha risposto che DiaSorin “guarda al futuro della Cina con chiarezza, non possiamo continuare a essere solo distributori. Il business cresce, ma nel lungo termine qualcosa dovrà essere fatto. D‘altro canto, non vogliamo commettere errori, siamo cauti”. Ma, ha aggiunto, le società che operano nel settore “hanno multipli pazzeschi, senza senso”.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below