10 maggio 2013 / 07:24 / tra 4 anni

PUNTO 1-Generali, cura Greco funziona, trim1 sopra attese, titolo +2,6%

(Aggiunge andamento titolo, commenti analista, Greco)

MILANO, 10 maggio (Reuters) - Generali mette a segno nei primi tre mesi del 2013 il miglior trimestre degli ultimi quattro anni ed è ben posizionata per raggiungere i target.

In particolare per il 2013 è atteso un miglioramento dell‘utile operativo che nel primo trimestre si è attestato a 1,328 miliardi con un incremento dell‘8%.

L‘utile netto è stato di 603 milioni con un incremento del 6,3% e contro attese che convergevano su 544 milioni e un consensus di mercato che indicava 528 milioni.

Il titolo festeggia in borsa: poco dopo l‘apertura sale del 2,75% a 14,93 euro, dopo essersi spinto fino a +3%, contro uno stoxx europeo di settore che guadagna soltanto lo 0,44%. A riprova dell‘apprezzamento del mercato per la trimestrale, il titolo ha già registrato volumi poco al di sotto di quelli che nell‘ultimo mese ha registrato in media sull‘intera seduta.

“I risultati sono stati buoni e sopra le attese. Riteniamo possibile un upgrade del target price per effetto del forte recupero del tasso ‘free risk’ e dei buoni risultati operativi”, spiega Enrico Esposti, analista Icbpi, in un report di stamane.

STRATEGIA AVVIATA DA’ BUONI FRUTTI, MIGLIOR TRIM IN 4 ANNI

“Sono dei risultati molto buoni. E’ il miglior trimestre degli ultimi quattro anni. E’ un‘ottima spinta per tutto il 2013”, ha commentato in un briefing il Ceo Mario Greco. “Siamo contenti perché questi risultati ci danno fiducia che la strategia avviata stia dando buoni frutti e contiamo di utilizzare questa spinta anche nei trimestri successivi”.

I premi complessivi sono stati pari a 19,1 miliardi con un calo del 2,6% a fronte di una crescita dell‘1,5% nei Danni a 6,9 miliardi e di un calo del 4,7% nel Vita a 12,3 miliardi, ascrivibile soprattutto all‘effetto one-off delle azioni di protezione del portafoglio di risparmio francese, spiega la nota.

Nel Danni il combined ratio a fine marzo è migliorato di 1,8 punti percentuali attestandosi al 93,6%.

Il Solvency I ratio a fine marzo si attestava al 138% a causa dell‘impatto dell‘acquisto della prima tranche di Gph ma si è riportato a fine aprile ai livelli di fine 2012, al 145%, grazie al favorevole andamento dei mercato finanziari e al collocamento del 12% di Banca Generali.

Il patrimonio netto a fine marzo tiene in area 18,8 miliardi (-1,2%) malgrado l‘impatto per 477 milioni dell‘acquisto della prima tranche GPH.

Sui processi di vendita in corso di Bsi e degli asset di riassicurazioni negli Usa, Greco si è limitato a dire che sono “in fase avanzata” e che c‘è fiducia che vadano avanti come previsto. Non ha commentato sulle indiscrezioni riportate ieri da Reuters secondo cui la francese Scor sarebbe il candidato preferito per gli asset Usa e che un accordo è atteso a breve.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below