29 aprile 2013 / 16:28 / 4 anni fa

PUNTO 1-Luxottica, trim1 in crescita, vede accelerazione in trim2

(Aggiunge dichiarazioni AD da intervista, assemblea)

di Sabina Suzzi

MILANO, 29 aprile (Reuters) - Luxottica archivia i primi tre mesi del 2013 con ricavi e utili in aumento, risultati che consentono di guardare con “ottimismo e fiducia” ai prossimi mesi e che potrebbero mostrare un‘ulteriore accelerazione nel secondo trimestre, grazie anche al maggior contributo della licenza Armani.

I dati trimestrali, seguiti da un buon mese di aprile, sostengono le aspettative di una crescita “robusta e continuata”, trainata in particolare dallo sviluppo nei mercati emergenti.

Nel primo trimestre l‘utile netto sale a 159 milioni di euro (+10,5%), il fatturato si attesta a 1,86 miliardi, in crescita del 4,2% rispetto allo stesso periodo del 2012 (+5,6% a cambi costanti), si legge in un comunicato.

“E’ stato un trimestre molto solido, molto buono. Sicuramente era il nostro trimestre più difficile in termini di paragone e lo abbiamo brillantemente superato”, ha commentato l‘AD Andrea Guerra in un‘intervista telefonica a Reuters.

“Aprile è stato un altro mese buono, sereno, è evidente che ora entriamo nella stagione più critica, nella stagione estiva, maggio-settembre sono i mesi critici per la stagione del sole, per cui ora si vede bene la capacità di continuare a crescere. Ci aspettiamo un secondo trimestre che potrebbe essere in accelerazione rispetto al primo, penso che possa essere migliore”.

Nel primo trimestre, ha sottolineato l‘AD, “gli effetti di Armani ancora non si vedono, più o meno abbiamo fatto il 10% di quello che ci aspettiamo di fare nel corso di tutto l‘anno, per cui evidentemente nel secondo e terzo trimestre ci aspettiamo delle accelerazioni”.

Per la partnership con Armani, al via da quest‘anno, Luxottica ha un obiettivo di 130 milioni di fatturato per il 2013 ma il marchio “deve andare verso 200 milioni negli anni a venire”, ha osservato Guerra.

Dall‘altra parte, ha proseguito, “abbiamo anche l‘acquisizione di Alain Mikli e l‘accorpamento di Alain Mikli e Oliver Peoples in questa nuova divisione Atelier, anche qui ci aspettiamo una seconda parte dell‘anno più veloce”.

Atelier “oggi fattura poco più di 100 milioni di euro ma sicuramente nei prossimi tre anni ha la possibilità di raddoppiare. Credo che ci siano opportunità di crescita grandi sia organiche sia non organiche”.

Queste ultime operazioni rappresentano passi importanti nel percorso di sviluppo mirato a fare di Luxottica sempre più il riferimento in un segmento di mercato - quello premium e lusso - dove per il 2013 il gruppo prevede di crescere a doppia cifra.

MERCATI EMERGENTI MOTORE DELLA CRESCITA

Nel primo trimestre hanno continuato a brillare i paesi emergenti, dove il gruppo ha messo a segno una crescita del fatturato vicina al 20%. In Europa i paesi mediterranei attraversano un momento difficile, ma con una sostanziale tenuta in Italia grazie agli investimenti realizzati.

“I risultati positivi dei primi tre mesi del 2013 confermano le nostre aspettative per il periodo e sostengono il nostro percorso verso un altro anno di crescita”, commenta Guerra nella nota sui risultati.

“Pensiamo che le prospettive di crescita 2013 siano più che buone”, aveva affermato l‘AD questa mattina durante l‘assemblea che ha approvato il bilancio 2012.

Il gruppo conferma che continuerà a investire per la crescita e che i mercati emergenti in particolare saranno uno dei principali driver dello sviluppo, sostenuto tra l‘altro dall‘espansione del Retail tramite acquisizioni e una migliore penetrazione in canali già presidiati, soprattutto nel Sudest Asiatico e in America Latina.

Quanto alla politica dei dividendi, Guerra in assemblea ha ricordato che negli ultimi anni il gruppo ha distribuito un payout di circa il 50% e ha ribadito che “pensiamo di mantenere questo equilibrio”.

“E’ evidente che se dovessimo generare più cassa o non si realizzassero le acquisizioni che intendiamo fare nei prossimi anni un‘evoluzione della politica dei dividendi sarebbe possibile”, ha aggiunto.

Il titolo - in attesa della diffusione della trimestrale dopo la chiusura della borsa - ha archiviato la seduta in rialzo del 2,8% a 40,91 euro.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below